venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 23:58
2 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:27

Fontivegge e centro storico, estesa l’ordinanza: in 322 vie niente bevande in vetro o lattine dopo le 20

Provvedimento sollecitato dalla questura riguarderà ora anche commercianti ambulanti, distributori automatici e negozi di vicinato. Sarà in vigore fino a ottobre

Fontivegge e centro storico, estesa l’ordinanza: in 322 vie niente bevande in vetro o lattine dopo le 20
Una bottiglia rotta usata a Fontivegge per una rissa (foto Umbria24)

di Dan.Bo.

Si estende il divieto di vendita, dalle 20 alle 6 del mattino, di bevande in lattine o in bottiglie di vetro in centro storico e nel quartiere di Fontivegge. Con un’ordinanza firmata lunedì dal sindaco Andrea Romizi infatti, bevande di ogni tipo in contenitori di vetro o di alluminio non potranno essere vendute neppure da distributori automatici, commercianti ambulanti e piccoli negozi di vicinato (cioè quelli sotto i 250 metri quadrati). Il provvedimento entrerà in vigore da mercoledì e durerà fino al 31 ottobre, mentre già dal 2012 gli altri tipi di negozi e locali sono sottoposti allo stesso tipo di divieto.

L’ORDINANZA E LE VIE
FONTIVEGGE, FLOP DELLA «NO TAX AREA»

Il provvedimento L’ordinanza è stata sollecitata nei giorni scorsi dalla questura del capoluogo umbro dopo la rissa scoppiata in piazza IV Novembre nella notte tra il 16 e il 17 aprile, episodio che «ha fatto nuovamente emergere – è scritto nell’ordinanza – il problema dell’abuso di alcool e del fenomeno di abbandono di contenitori di e lattine, che spesso lasciati al suolo rotti possono costituire strumento di offesa da parte di soggetti in stato di ebbrezza alcolica, con grave pericolo per l’incolumità pubblica». Il provvedimento tuttora in vigore riguarda solo, come accennato, i pubblici esercizi e viene giudicato «non pienamente esaustivo» dato che l’abbandono di vetro e lattine da parte degli altri operatori del mondo del commercio «pregiudica la salvaguardia del decoro e della sicurezza urbana».

OVERDOSE, ROMIZI: «NON ABBASSIAMO LA GUARDIA»
LA NUOVA ORDINANZA ANTIPROSTITUZIONE

Oltre 320 vie L’obbiettivo della nuova ordinanza, che tra Fontivegge e centro storico riguarda complessivamente 322 vie (14 delle quali l’area della stazione), è semplice, ovvero «prevenire il compimento di illegalità da parte di soggetti ivi gravitanti e dediti a comportamenti di abuso da sostanze alcoliche e psicoattive, ai quali si ritiene di dover precludere la possibilità di facile accesso a vetri e bottiglie abbandonate, che nelle ore notturne potrebbero costituire mezzo d’offesa all’altrui incolumità, con grave pericolo per la sicurezza delle persone». Per chi sgarra, fatta salva l’applicazione di tutte le altre sanzioni penali e amministrative, c’è una multa da 450 euro.

Twitter @DanieleBovi

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250