sabato 30 agosto 2014 - Aggiornato alle 12:14
locale la terrazza perugia
20 gennaio 2012 Ultimo aggiornamento alle 15:45

Foligno Ternana: è già febbre da derby, Pagliari tenta lo sgambetto a Toscano

I tifosi ternani, domenica seguiranno numerosi la squadra a Foligno (Foto F.Troccoli)

di Tommaso Sabatini

Previsto il tutto esaurito per il derby di domenica prossima tra il Foligno e la capolista Ternana, una gara dall’esito non scontato vista la buona prestazione di domenica scorsa a Como dell’undici di mister Pagliari. Per i tifosi rossoverdi sono stati messi a disposizione oltre 1.600 biglietti. Inizialmente erano disponibili solo 625 che sono, però, andati subito a ruba, così la società folignate del Presidente Zampetti, viste le numerose richieste, ha riattivato la prevendita mettendo a disposizione della tifoseria ospite altri mille biglietti per la tribuna. Arbitrerà il match il fischietto veneto Andrea De Faveri, quarto anno in Lega Pro, che sarà coadiuvato dagli assistenti Mario Schembri di Mestre e Giovanni Colella di Padova.

Le Fere Per il derby di Foligno mister Toscano ha ancora qualche problema di formazione, dovrà fare a meno di Ferraro, infortunatosi al ginocchio nel secondo tempo della gara con la Tritium, e di Bernardi, che ancora non si è ripreso al meglio dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per quasi due mesi. Preoccupano anche le condizioni dell’esterno mancino Gotti, un’infiammazione muscolare gli ha fatto, infatti, saltare gli allenamenti della settimana.

I Falchetti I padroni di casa invece schiereranno in difesa i nuovi acquisti Barbagli e Carroccio. Mister Pagliari potrebbe schierare così una squadra ben diversa da quella di Como. Per quanto riguarda il mercato, mentre Tabacco sembra destinato a partire per Bassano (o Poggibonsi) e Messina per l’Aquila, sul fronte attaccanti tutto ruota intorno alla partenza di Brunori Sandri per Bergamo (Atalanta) che, qualora fosse ceduto, aprirebbe la strada all’arrivo di un altro attaccante che potrebbe essere Moscati del Livorno.

Taranto a rischio penalizzazione Per la classifica del campionato ci sono importanti novità che riguardano, se pur non direttamente, la Ternana. Infatti è arrivato il deferimento per il Taranto, formazione che occupa il secondo posto in classifica dietro ai rossoverdi, per non aver ottemperato al pagamento degli stipendi ed al versamento dei contributi previdenziali relativi al primo trimestre (luglio, agosto e settembre). Per il Taranto, si legge dalle motivazioni del deferimento alla Disciplinare c’è anche la contestazione di “aver sottoscritto e depositato presso la Covisoc la dichiarazione datata 14 novembre 2011, attestante circostanze e dati contabili non veridici”. Dal deferimento alla penalizzazione però passerà ancora del tempo e la società pugliese presenterà a breve le proprie controdeduzioni, ma probabilmente al Taranto saranno tolti 2 punti. Prima di tutto dovrà essere notificato il deferimento alla società pugliese con l’indicazione della data in cui la Disciplinare valuterà i fatti nel dibattimento, al quale sarà rappresentato legalmente il Taranto per rispondere alla Procura Federale. Nel frattempo la società rossoblù potrà presentare le proprie controdeduzioni per evitare che le vengano tolti presumibilmente 2 punti, anche se la certezza sulla sanzione ovviamente non c’è. La penalizzazione dovrebbe arrivare prima dello scontro diretto che si terrà al Liberati sabato 25 febbraio.

©Riproduzione riservata

banner 468x60

COMMENTA LA NOTIZIA

banner 468x60

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi