giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:24
20 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:21

Foligno, prefetto dà l’ultimatum al sindaco: «Ok al bilancio in 20 giorni, sennò commissariamento»

Nuova riunione di maggioranza dopo le dimissioni di Trombettoni, Mismetti: «Ci ripensi»

Foligno, prefetto dà l’ultimatum al sindaco: «Ok al bilancio in 20 giorni, sennò commissariamento»
Comune di Foligno (foto Preziotti)

di C.F.

Il prefetto scrive al sindaco di Foligno. È un atto dovuto, ma che con la crisi di maggioranza crea ulteriori apprensioni, quello che Raffaele Cannizzaro ha recapitato giovedì 19 maggio a Nando Mismetti per mettere in chiaro che, se nell’arco di venti giorni non si arriverà all’approvazione del bilancio di previsione, sul Comune scatterà inevitabilmente il commissariamento.

L’ultimatum del prefetto Il documento economico è comunque segnato al primo punto dell’ordine del giorno del consiglio comunale, già formalmente convocato per il 24 maggio, anche se al di là dei tempi stretti a preoccupare è la tenuta della maggioranza. Tant’è che nel pomeriggio di giovedì, all’indomani delle dimissioni da presidente della prima commissione di Lorella Trombettoni (Pd), è andata in scena una nuova riunione di maggioranza per tentare, una volta di più, di ricucire lo strappo almeno con la consigliera democratica e blindare il voto di Elio Graziosi, eletto nelle fila del Pd ma già passato da tempo al Gruppo Misto.

Chiesto passo indietro a Trombettoni I due sono entrambi indispensabili perché, conti alla mano, se venisse meno il loro sostegno la maggioranza già abbandonata dai tre dissidenti Moreno Finamonti (Pd), Lorenzo Schiarea (Movimento per Foligno) e Roberto Ciancaleoni (Socialisti) resterebbe senza numeri per approvare il bilancio, aprendo le porte del municipio al commissario prefettizio. Uno scenario che la coalizione, o ciò che ne resta, vuole evitare a ogni costo. E in questo senso nella serata di giovedì e a margine del terzo summit tra gli alleati,  Mismetti ha affermato:«La maggioranza invita Trombettoni a soprassedere alle proprie dimissioni. Ribadisco – ha proseguito il sindaco – di essere disponibile al dialogo, come sempre, ma gli incontri non si chiedono attraverso la stampa. Mi auguro, come d’altronde la maggioranza, che in una situazione difficile prevalga il senso di responsabilità di fronte alla città».

Twitter @chilodice

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250