domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 09:09
9 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:29

Finta mail della Finanza contesta evasione e chiede documenti contabili: «È una frode»

Le raccomandazioni del comando generale che invita i destinatari a non inviare alcunché

Finta mail della Finanza contesta evasione e chiede documenti contabili: «È una frode»
La finta mail

Finta mail della Guardia di Finanza per chiedere documentazione contabile. E’ direttamente il comando generale delle Fiamme gialle a mettere in guardia i cittadini sulla nuova frode telecamtica compiuta attraverso il cosiddetto email spoofing che consente l’invio di mail con l’indirizzo del mittente falsificato.

Finta mail della Finanza In particolare, l’obiettivo dei malfattori è quello di ottenere informazioni riguardanti la situazione contabile dei destinatari della mail a cui viene segnalata e sostanzialmente contestata una presunta evasione fiscale. Da qui la richiesta di invio di documentazione contabile e fiscale entro 48 ore all’indirizzo del mittente ossia gdf.gov.it@minister.com che non è l’indirizzo istituzionale della Guardia di Finanza, estranea all’invio delle mail. Dal comandando generale la raccomandazione in caso di ricezione del messaggio è quella di non inviare alcuna documentazione, mentre se è già stata inviata la documentazione del caso, è opportuno contattare il 117 e segnalare formalmente l’accaduto.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250