martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:54
23 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:32

Ex Merloni, ripresa produttiva non prima di metà settembre. Si attende nuovo vertice al Mise

Almeno fino a metà settembre non ci saranno

Ex Merloni, ripresa produttiva non prima di metà settembre. Si attende nuovo vertice al Mise
I lavoratori della ex Merloni

Dovranno aspettare almeno fino alla metà del mese di settembre i lavoratori della J.P. di Fabriano, la maggio parte dei quali in cassa integrazione straordinaria, visto che l’azienda di elettrodomestici non ha ancora accumulato un volume di commesse sufficienti a riattivare gli impianti di produzione. Nel frattempo lavoratori e sindacati sono in attesa dell’incontro promesso all’inizio di agosto dal sottosegretario allo Sviluppo economico Teresa Bellanova dopo il ritiro, da parte dell’imprenditore Giovanni Porcarelli, delle procedure di mobilità annunciate che avrebbero coinvolto 400 lavoratori; cioè la quasi totalità (complessivamente si parla di 684 persone) di quelli che venivano dalla ex Antonio Merloni. Al momento una data certa per l’incontro non c’è, anche se Bellanova ha promesso che lo convocherà all’inizio di settembre: al centro del tavolo ci saranno l’intesa con il gruppo di banche creditrici e i soldi che Porcarelli dovrebbe riuscire a ottenere (in tutto nove milioni di euro) nell’ambito dell’Accordo di programma per la reindustrializzazione dei territori di Marche e Umbria coinvolti dalla crisi della ex Merloni. «Convocherò le banche – ha detto all’inizio di agosto il viceministro Bellanova – per capire quale sia il problema che si è determinato tra l’azienda e il sistema bancario in merito alla valutazione del piano industriale». «Il Governo – aveva poi aggiunto Bellanova – è consapevole degli sforzi e degli impegni da assumere per condurre ad un esito positivo la vicenda», sottolineando che sul fronte bancario «l’atto di transazione con le banche creditrici della ex Merloni risulta essere non ancora sottoscritto da parte di J.P.».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250