martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 20:57
21 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:41

Ex Fcu, finiti i lavori lungo la tratta per Massa Martana: ripartono i treni verso Perugia

Da martedì 26 aprile venti corse al giorno: interventi a Poggio Azzuano e Sangemini

Ex Fcu, finiti i lavori lungo la tratta per Massa Martana: ripartono i treni verso Perugia

di Massimo Colonna

Martedì 26 aprile via alle venti corse sulla tratta tra Perugia e Terni. Completati i lavori di manutenzione straordinaria nella galleria di Poggio Azzuano con il conseguente ripristino della circolazione ferroviaria nella tratta Massa Martana-Terni, che rientra in quella tra i due capoloughi. Il tutto per una somma di circa 2 milioni di euro totali.

Fine dei lavori Giovedì pomeriggio nella sala riunioni della sede di Busitalia di piazzale della Rivoluzione francese, accanto alla stazione di Terni, i nuovi servizi sono stati presentati dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, con l’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella e il direttore regionale di Busitalia Velio del Bolgia. «Un intervento molto importante – hanno sottolineato i rappresentanti delle istituzioni – anche perché permette di riprendere un servizio su cui le istituzioni vogliono e devono continuare a puntare. I lavori sulla galleria di Poggio Azzuano hanno comportato una spesa di un milione e 800 mila euro circa, 250 mila euro invece per la stazione di San Gemini».

Nuove corse Grazie al nuovo intervento dunque dal prossimo 26 aprile apriranno ufficialmente al pubblico i treni, venti al giorno, che copriranno la tratta tra Terni e Massa Martana, permettendo anche di tornare attive alle stazioni di Cesi e Borgo Rivo. Busitalia comunque manterrà attivi anche i servizi sostitutivi con autobus per il settore scuola sempre nel tratto tra Terni e Massa Martana. L’intervento sulla galleria di Poggio Azzuano è stato terminato il 29 febbraio scorso, con la ricostruzione di una parte del muro, il consolidamento strutturale della galleria, l’adeguamento della struttura e alle ultime richieste del governo in tema di sicurezza, sistemi di drenaggio delle acque e rifacimento dei binari.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250