domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 22:50
10 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 09:51

«Era pronto a rubare le elemosine per i poveri». Denunciato perugino al santuario di Collevalenza

Il disoccupato si aggirava con fare sospetto ma i carabinieri gli hanno sequestrato chiavi alterate, grimaldelli e nastro biadesivo. «Avrebbe potuto prendere monetine dalla cassetta»

«Era pronto a rubare le elemosine per i poveri». Denunciato perugino al santuario di Collevalenza
Il santuario di Collevalenza

di En.Ber.

Denunciato dai carabinieri un 46enne perugino che si aggirava «con fare alquanto sospetto» nei pressi del santuario dell’Amore misericordioso di Collevalenza con chiavi alterate, grimaldelli e nastro biadesivo. Oggetti – riferisce una nota dell’Arma di Todi – che sarebbero potuti essere utilizzati per rubare monetine dalla cassetta delle elemosine. L’uomo, con «molteplici precedenti specifici», è stato rintracciato dai militari del nucleo operativo dell’aliquota radiomobile.

Grimaldelli e nastro biadesivo In caserma è stato spiegato che «dalla perquisizione personale, estesa all’auto, sono stati trovati ben nascosti alcuni arnesi idonei allo scasso», tra i quali appunto «chiavi alterate, grimaldelli e nastro biadesivo già tagliato e pronto all’uso». Gli oggetti sono stati sequestrati. Nei confronti del 46enne disoccupato è stata proposta alla questura l’applicazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Todi per tre anni. E’ stato deferito all’autorità giudiziaria per possesso di oggetti atti allo scasso.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250