martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:26
20 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 09:24

Elezioni, Marini: «Ad Assisi vittoria conquistata con l’unità, necessaria anche per sfide regionali»

La presidente dopo il voto: «Per Pd sconfitte pesanti ma confronto sia anche locale. Serve cambio di passo su contrasto disuguaglianze, auspico compattezza tra i vertici dem umbri»

Elezioni, Marini: «Ad Assisi vittoria conquistata con l’unità, necessaria anche per sfide regionali»
La presidente Marini (foto F.Troccoli)

MULTIMEDIA

Guarda il video

«La vittoria di Stefania Proietti ad Assisi è un risultato straordinario e un fatto storico per il centrosinistra, qui da sempre all’opposizione, che ha ottenuto il consenso della comunità grazie a una modello unitario di esperienze civiche e coraggio riformista del Pd. Si tratta di un consenso e di una fiducia importante perché ottenuto in un contesto nazionale difficile per le sconfitte in grandi città come Roma e Torino che richiama il Pd a saper meglio interpretare attese e bisogni, attuando azioni di governo in grado di contrastare le crescenti disuguaglianze. Questa riflessione dovrà riguardare anche il governo regionale e locale, spero quindi che finalmente il gruppo dirigente del Pd umbro e i suoi rappresentanti istituzionali, lavorino in maniera unitaria verso questo obiettivo comune».

FOTO: I FESTEGGIAMENTI
VIDEO: LA TELEFONATA DI RENZI

La vittoria di Assisi Questo in sintesi il commento all’esito del voto di Assisi, ma anche più in generale delle elezioni amministrative, della presidente Catiuscia Marini che apre il lungo intervento plaudendo alla vittoria di Proietti ad Assisi, città strappata al centrodestra: «Il risultato straordinario di Assisi con l’elezione di Proietti, una giovane donna competente, appassionata e capace di costruire un vero e proprio laboratorio civico ed un progetto di futuro per la città di Assisi, premia il coraggio di innovazione perseguito dal Pd regionale e quello cittadino». Per la presidente Marini, il neo sindaco di Assisi «è una donna preparata e capace di interpretare  anche i sentimenti autentici di una città emblema della cultura cristiana e della spiritualità religiosa e in questo senso anche la sua storia personale sarà un valore aggiunto per Assisi e per l’Umbria. Sono orgogliosa come donna – ha proseguito la governatrice – che la vittoria ad Assisi del Pd e delle forze riformiste sia avvenuta, per la prima volta, grazie al protagonismo e alle competenze di una giovane donna che anche in questo senso interpreta una certa idea del cambiamento».

INTERVISTA CATIUSCIA MARINI

«In Umbria risultati importanti» Poi l’analisi: «Il risultato di Assisi è ancor più importante perché – sottolinea la Marini – ottenuto in un contesto nazionale difficile per il Pd che ha subito la sconfitta in grandi città come Roma e Torino. Quando il Pd è unito ed è capace di interpretare lo spirito di innovazione e cambiamento, non a parole ma con i fatti, con un serio progetto di governo e di amministrazione, i risultati conseguiti sono significativi. L’Umbria – va avanti la presidente – in queste elezioni amministrative vedeva al voto, tra le altre, due città, Città di Castello e Assisi, dove come Pd siamo stati capaci di costruire alleanze con le forze riformiste della sinistra a Città di Castello e con le esperienze civiche ad Assisi che hanno incontrato, anche grazie alla qualità personali di Luciano Bacchetta e Stefania Proietti, il consenso pieno delle proprie comunità. Questo risultato, che è stato fortemente perseguito dalla segreteria regionale del Pd e dai rispettivi organismi comunali, ci consegnano – dice – la responsabilità di amministrare con capacità e competenza, dopo Città di Castello, anche Assisi: una città simbolo di livello nazionale ed internazionale».

Il messaggio al Pd umbro E infine il pungolo alle varie anime dei democratici umbri: «I risultati nazionali del Pd – rileva la presidente – impongono un serio confronto che apra anche la strada ad un maggior coinvolgimento degli amministratori regionali e locali presenti nel territorio e che sono in prima linea nell’affrontare i bisogni quotidiani dei cittadini usciti impoveriti dalla crisi economica. Ciò richiamano una forza politica come il Pd a saper meglio interpretare attese e bisogni anche dei ceti popolari e al tempo stesso attuare azioni di governo in grado di contrastare le crescenti disuguaglianze tra persone e comunità locali. Questa riflessione dovrà riguardare anche la modalità con la quale sviluppiamo le azioni di governo a livello regionale e locale e spero che finalmente il gruppo dirigente del Pd dell’Umbria, ed i suoi rappresentanti istituzionali, lavorino in maniera unitaria verso questo obiettivo comune. Quando facciamo ciò, come abbiamo fatto ad Assisi, i risultati positivi arrivano».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250