mercoledì 17 luglio - Aggiornato alle 01:03

Rotta Perugia-Milano pronta al decollo, confermata Malta. Enac su scuola di volo: «Ci siamo»

L’annuncio potrebbe arrivare venerdì, partenza fra pochi mesi. Intanto si lavora al maxi progetto da 70 milioni di dollari

©Fabrizio Troccoli

di Daniele Bovi

Oltre che sul Frecciarossa, le persone che da Perugia vorranno raggiungere Milano potrebbero contare tra qualche settimana anche sull’aereo. Venerdì alle 11 all’aeroporto di Perugia Sase, ovvero la società che gestisce lo scalo umbro, ha convocato una conferenza stampa nel corso della quale potrebbe essere annunciata la partenza del volo per il capoluogo lombardo, e in particolare per l’aeroporto di Linate. La tratta dovrebbe essere operativa (con Alitalia?) a partire dal tardo autunno anche perché Linate – rispetto a Malpensa nettamente più vicino al centro cittadino – dal 27 luglio al 27 ottobre rimarrà chiuso per una serie di importanti lavori di riqualificazione che riguarderanno in particolare la pista (il traffico sarà spostato per la maggior parte a Malpensa e, in misura ridotta, a Bergamo).

CHI C’È DIETRO IL PROGETTO DELLA SCUOLA

L’avviso Sase nel febbraio scorso aveva pubblicato un avviso volto alla ricerca di un operatore disposto a volare verso il capoluogo lombardo, 365 giorni all’anno, con un aereo da almeno 80 posti. Nell’avviso era scritto che l’obiettivo era quello di attivare la tratta non oltre la stagione invernale 2019-2020 e ad aprile, durante un’audizione in consiglio regionale, i vertici di Sase hanno riferito che l’auspicio era quello di partire nel giro di pochi mesi. Le trattative dunque sono in dirittura d’arrivo in queste ore e l’annuncio potrebbe anche essere fatto venerdì mattina.

SCUOLA DI VOLO, PERUGIA SCELTA GRAZIE AD ALGORITMO

I NEGOZI E IL NUOVO ASSETTO DEGLI SPAZI

Scuola di volo Nel giro di poche settimane poi dovrebbero arrivare altre novità positive sul progetto della scuola di volo – proposto da una società inglese diretta da un manager italiano – che dovrebbe investire nell’aeroporto qualcosa come 70 milioni di dollari. Un passaggio decisivo per tutta la vicenda è quello che vede coinvolta l’Enac, cioè l’Ente nazionale per l’aviazione civile che deve autorizzare il progetto; senza questa prima pietra burocratica non se ne fa nulla. Secondo quanto riferito a Umbria24 dai tecnici dell’Ente che si stanno occupando del dossier, «le strutture coinvolte nel progetto stanno operando per ultimare le varie fasi relative alle autorizzazioni necessarie per l’avvio della scuola. Al momento, pertanto, non è ancora conclusa la fase autorizzativa di nostra competenza». Tutto però dovrebbe essere completato a breve.

Confermata Malta Intanto arriva la conferma ufficiale che ci sarà anche il volo Perugia – Malta tra i collegamenti garantiti da Ryanair per l’inverno 2019/2020. L’annuncio del mantenimento della rotta è arrivato a seguito degli ottimi risultati conseguiti durante la stagione estiva, che ad oggi registrano un riempimento di circa 87%, con una media oltre 165 passeggeri a volo. Il collegamento Perugia – Malta continuerà ad essere operato dal Boing 737 – 800 con due frequenze settimanali, per agevolare un breve soggiorno oppure una intera settimana di vacanza o lavoro. La nuova rotta permetterà ancora una volta di poter offrire un servizio volto a sviluppare sia traffico incoming, molto prezioso e su cui punta l’intero territorio, sia traffico locale verso l’isola. Malta, Londra e Catania diventano pertanto le destinazioni operate durante tutto l’anno da Ryanair all’aeroporto di Perugia, alle quali si aggiunge quella di Bruxelles durante il periodo estivo. La SASE SpA, esprimendo grande soddisfazione, ha commentato: «Siamo molto soddisfatti di questa decisione in quanto questa conferma ci permette di affermare il buon rapporto con Ryanair e l’interesse della compagnia per il nostro scalo, che risulta sempre più essere strategico per i collegamenti da e per città Europee verso il centro Italia».

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.