Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 20:55

Treofan Terni, visite in fabbrica quando si avvicina il giorno del summit al ministero

Tour di interessati al sito del Polo chimico sotto la guida del liquidatore, il 18 il punto con la task force nominata da Giorgetti

di Mar. Ros.

Un gruppo di persone avrebbe fatto il tour in Treofan Terni, potenziali acquirenti, soggetti interessati a reindustrializzare il sito del polo chimico dei quali il liquidatore Varazi non avrebbe fornito però alcuna informazione. Italiani, stando alle indiscrezioni, ma si trattava di una delegazione, dietro la quale potrebbe celarsi anche una multinazionale. Non resta che attendere.

Treofan Terni Si è parlato di idrogeno, riciclo di Pvc, produzione di materiale biodegradabile, più in generale iniziative imprenditoriali green e tempi per la presentazione delle stesse che avrebbero dovuto anticipare il Natale ma così non è stato. Cosa è in serbo per la reindustrializzazione di Treofan Terni, nonostante l’avvio della cassa integrazione nel febbraio di un anno fa a tale scopo, non è ancora chiaro e dopo tavoli e tavoli al ministero dello Sviluppo economico con segreterie sindacali di categoria ad ogni livello, ne è in programma uno per il prossimo 18 gennaio con nuovi ‘inquilini’.

Prossimo incontro al Mise La gestione delle crisi d’impresa, per volere del ministro Giancarlo Giorgetti, è passata di mano, dalla vice del dicastero Alessandra Todde (M5s) a una task force di tecnici nominati previa selezione comparativa. Tra meno di due settimane dunque, i lavoratori che da oltre un anno attendono di sapere quale sarà il destino della fabbrica e quindi il proprio, si aspettano di sapere da liquidatore, advisor e istituzioni coinvolte (Regione in primis dato l’entusiasmo dell’assessore Michele Fioroni per la Sustainable valley) cosa ne sarà del sito del polo chimico di Terni, per il quale l’unico interesse reso noto pur senza quantificazione di livelli occupazionali o investimenti del caso, è quello di Novamont. Per il resto solo notizie ufficiose e timori che tra le maestranze non svaniscono. Nel frattempo però c’è da sottolineare che mercoledì pomeriggio, il liquidatore Varazi ha ricevuto visite in azienda; segno che ispetto alle notizie circolate fino alla vigilia delle festività, la vicenda potrebbe riservare ancora delle sorprese.

 

I commenti sono chiusi.