Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 12 aprile - Aggiornato alle 06:40

Treofan Terni, c’è la convocazione del ministero del Lavoro

Riunione fissata per martedì 6 aprile, sul tavolo la Cassa integrazione straordinaria

di M. R.

Si sblocca lo stand by di Treofan Terni con la convocazione al ministero del Lavoro arrivata per martedì 6 aprile. All’indomani della Pasquetta, rappresentanti del governo e organizzazioni sindacali affronteranno il tema della Cassa integrazione straordinaria richiesta dalla proprietà per cessazione dell’attività.

Treofan Terni «In considerazione della nota emergenza sanitaria, conseguente alla diffusione del Covid-19, e tenuto conto delle disposizioni governative impartite al riguardo – si legge nella convocazione inviata a Mise, Regioni Umbria e Lombardia, società Treofan in liquidazione e segreterie sindacali nazionali – si comunica che la riunione si terrà in modalità call conference». Il funzionario del ministero del Lavoro, Maria Cristina Gregori, nella comunicazione inviata alle parti ha inoltre richiesto alla società di voler procedere alla quantificazione dell’importo di spesa in considerazione della richiesta di ore integrabili nell’arco del periodo di Cigs (cassa integrazione guadagni straordinaria) richiesto. «Al riguardo – è specificato nella nota – si rappresenta che il parametro da utilizzare, per il suddetto calcolo, è il valore medio mensile Cigs pari a 1.598,52 euro». Un passaggio tecnico obbligato in occasione del quale non si potrà non tener conto dell’indagine della procura di Terni sulla condotta della società Treofan, per presunta truffa ai danni dello Stato.

Polo chimico Alla presenza di uno o più rappresentanti della società, due ministeri, la Regione e i sindacati, la call sarà probabilmente utile anche a fare il punto sull’accordo recentemente sottoscritto fra le parti, le dimissioni del liquidatore Ettore del Borrello e la strada verso la reindustrializzazione del sito col nodo sui macchinari che restano in capo a Jindal che a Battipaglia non ha ancora provveduto a rimuoverli.

I commenti sono chiusi.