mercoledì 23 gennaio - Aggiornato alle 08:34

Todi pronta all’invasione digitale: tornano gli Appy Days. Focus sul turismo

Marini e Guarducci

C’è un’Umbria dei festival che guarda al futuro. Dal 24 al 27 settembre torna Todi Appy Days con la seconda edizione dell’International App Festival, l’unico interamente dedicato alle applicazioni per dispositivi mobili, richiamerà ancora una volta in Umbria, professionisti, esperti del settore, appassionati e semplici curiosi. In questa edizione sarà dato ruolo centrale al settore educativo, con diverse proposte che coinvolgeranno il pubblico dell’evento e che faranno scoprire come App e innovazione digitale sono sempre più fonte di sviluppo economico e occupazionale.

La presentazione «Il settore mobile in Italia vale oggi l’1,65% del Pil e nel 2017 supererà il 2% – ha esordito Eugenio Guarducci, ideatore e presidente di Sedicieventi – per questo l’Umbria deve saper cogliere questa occasione di sviluppo coniugandola con il suo contesto storico e paesaggistico». Guarducci ha, fra l’altro, annunciato per il prossimo anno anche un festival sulla cosiddetta «sharing economy» ovvero per quei fenomeni di imprese basate sulla condivisione come Uber, Airbnb e simili. «Dopo il successo dello scorso anno – ha sottolineato Andrea Caprini, assessore del Comune di Todi – invitiamo tutti a venirci a trovare. Le App saranno utili, ma anche divertenti e la città è pronta ad accogliere tutti gli appassionati». Partecipano agli Appy Days anche le due università di Perugia. «L’iniziativa ha anche risvolti scientifici e di ricerca – ha affermato il rettore della Stranieri, Giovanni Paciullo – quindi va considerata come un’opportunità da cogliere». Durante Todi Appy Days sarà presentato anche il corso Intelligence and Mobile Computing, inserito nel nuovo indirizzo della Laurea Magistrale in Informatica, attivato dal Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Perugia.

Enti Tra i protagonisti si conferma poi la Regione Umbria. «Lo scorso anno abbiamo dato vita a un forum sulle App in sanità – ha spiegato la presidente Catiuscia Marini – quest’anno ci concentriamo sul turismo in un contesto che mette insieme ricerca scientifica e grande pubblico come questo festival». La Camera di commercio di Perugia sarà, invece, presente con un proprio spazio, presso la prestigiosa location dei Voltoni di Piazza del Popolo, per presentare la App Unica Umbria, strumento di promozione del territorio e delle eccellenze regionali. In più, per chi vuole esplorare il cielo restando con i piedi per terra, arriva la “Todi Appy Days Arena”, area interattiva dove i visitatori potranno vivere l’emozionante esperienza di far volare droni in completa sicurezza, assistiti da piloti certificati Enac.

170 speaker Wearable & IOT, Finance & Banking, Gaming, Mobile Commerce, Digital & Info sono alcuni dei temi che verranno affrontati dagli oltre 170 speaker che si alterneranno durante i quattro giorni dell’evento che quest’anno approfondirà anche il no profit e molti altri argomenti che ruotano attorno al mondo delle app: Kids & Edutainment, Travel, Food, Health & Fitness, Photo & Video, Music, Entertainment, Utility & Social, Automotive & Fashion. Come incrementare il business tramite le app, la sfida delle app all’industria dell’informazione, le applicazioni mobili al servizio di sanità e benessere, open data e valorizzazione dei territori, come ottimizzare la produzione agricola sono solo alcuni dei temi che verranno trattati nei panel tenuti da professionisti e addetti ai lavori, senza dimenticare la possibilità per il grande pubblico di vedere e provare le App utilizzate nella vita di tutti i giorni.

Protagonisti Gli appuntamenti che si susseguiranno nei quattro giorni dell’evento vedranno protagonisti fra gli altri: Nino Guarnacci, IoT & Mobile Business Development presso Oracle, Gian Luca Ranno, Ceo e Co-Founder Gnammo, Paola Liberace, Market Research Manager presso Telecom Italia, Roberto Macina, Ceo & Founder di Qurami, Giusi Carai, Co-Founder di Fare Digital Media, Enrico Piovesan, Co-Founder di Wami, Alessandro Caponi, Co-Founder di Poistory, Stefano Bistarelli, Professore Associato in Informatica e Docente di Sicurezza Informatica presso l’Università degli Studi di Perugia e Andrea Bernardoni, portavoce del Forum Terzo Settore Umbria. Presenti, fra gli oltre 170 speaker, anche Antonio Preiti, Consigliere di Amministrazione Enit, Alberto Farina, Program Consultant presso Rai Movie, Alessandro Giagnoli, Web Marketing Manager per Enjore.com, Alessio Carciofi, Consulente di comunicazione innovativa e social media marketing turistico, Alessio Jacona, Giornalista e Consulente di comunicazione, Daniele Vietri, E-Commerce Manager, Marco Bicocchi Pichi, Presidente di Italia Startup, Michele Di Blasio, Co-Founder di Lacerba.io, Fabrizio Faraco, Facilitatore Lego© Serious Play®, Ernesto Belisario, Avvocato, Senior Partner Studio Legale E-Lex, Roberto Nava, Runner, Maratoneta e Blogger. Fra i giornalisti e i blogger, Beatrice Bortolin, Silvio Gulizia, Sonia Montegiove, Matteo Grandi e Nicola Carmignani.

Partner Anche in questa seconda edizione, il Festival annovera partner di rilievo internazionale fra cui: Runtastic, l’app per il fitness più scaricata al mondo, GoodBarber, l’appbuilder leader europeo la cui piattaforma permette la creazione e customizzazione di app native iOS e Android e Gruppo Finelco, importante media partner con Radio 105, Radio Monte Carlo e Virgin Radio. Saranno presenti tra i tanti anche Ninja Academy, la “sacra scuola del Marketing non-convenzionale” nata per formare comunicatori 2.0, Instagramers Italia, la community italiana degli appassionati di Instagram. Avranno un ruolo di primo piano anche Indigeni Digitali, network per l’innovazione d’impresa, CoderDojo, presente con i gruppi di Bologna e Sigillo, che farà scoprire a bambini e adulti il mondo della programmazione.

App per bambini Inoltre, a guidare i più piccoli nella scoperta dell’arte, della cultura e delle città italiane, saranno le app istruttive e divertenti di ArtStories, mentre il meetup di Codeinvaders inviterà a Todi le persone interessate allo sviluppo di software per il mobile. Uno spazio importante sarà riservato anche a Codemotion, iniziativa aperta a tutti i linguaggi e a tutte le tecnologie. Per le donne “tecnologiche” arriverà, invece, il Girls in Tech – Italy. A Todi Appy Days parteciperanno anche MSD Italia, azienda farmaceutica leader nella produzione di farmaci e distribuzione di medicinali, Arpa Umbria, agenzia regionale per la protezione ambientale, INIT, società di ingegneria specializzata nella consulenza e nei servizi di Information Technology, Kid Pass, il primo portale a marchio italiano che promuove la qualità del tempo vissuto dagli adulti insieme ai bambini, Mobile Tea, Medioera, festival di cultura digitale e innovazione, i2M Factory web agency, Elettronica Open Source, blog di elettronica e tecnologia, Mobile4Innovation, primo progetto editoriale italiano interamente focalizzato sulla Mobility per il business, e Piacere Magazine, il primo free-press dell’Umbria.

Ecco nel dettaglio, gli spazi espositivi ed interattivi, tutti ad ingresso gratuito, che coinvolgeranno attivamente i visitatori alla scoperta del mondo delle App:

Voltoni di Piazza del Popolo
Presso i Voltoni di Piazza del Popolo, la Regione Umbria sarà presente con un proprio punto divulgativo dove i visitatori potranno scoprire le bellezze e le tipicità dell’Umbria.
La Camera di Commercio di Perugia, presenterà al pubblico la App Unica Umbria originale strumento di promozione delle eccellenze del territorio.
Presente anche l’Università per Stranieri di Perugia con APPendi la tua foto, simpatico gioco fotografico per far conoscere il prestigioso ateneo internazionale e i suoi corsi di laurea rivolti a studenti italiani e stranieri. Le foto dei visitatori comporranno un sorprendente planisfero e saranno proiettate nel mondo virtuale dei social.
GoodBarber presenterà la piattaforma web che permette di dare vita ad app native iOS e Android in completa autonomia, in modo veloce ed intuitivo: creare app non è mai stato così semplice!
La scuola di lingua Helen Doron aspetta tutti i giorni bambini e adolescenti per imparare e migliorare il proprio inglese grazie alla tecnologia interattiva Augmented Reality e l’innovativa Helen Doron App per tablet e smartphone.

Sala delle Pietre

Dronography & Guarda che RobApp
Il futuro irrompe nella maestosa Sala delle Pietre dove, dopo il successo dello scorso anno, l’Università degli Studi di Perugia, con il suo Dipartimento di Matematica e di Informatica, proporrà una duplice attività: Dronography, per mostrare al pubblico come i droni hanno rivoluzionato la fotografia aerea, e Guarda che RobApp che permetterà ai visitatori di ammirare ed interagire con droni e robot tramite App per smartphone.

Innovactive & IoT
Presso l’area interattiva firmata Innovactive, il pubblico potrà toccare con mano il cosiddetto IoT, l’internet delle cose e vedere da vicino alcuni dei più significativi progetti realizzati nel corso degli ultimi anni, quali soluzioni in ambito SmartCity, SmartFactory, SmartHome e SmartAgriculture e sistemi di rilevamento basati su Beacon.

APPY Kids Garden
Sabato e Domenica, Le Cicogne, start up che aiuta a trovare baby sitter tramite una semplice app, intratterrà i più piccoli con divertenti giochi e simpatiche iniziative.

Novit-App
Todi Appy Days offrirà una prestigiosa location a grandi e piccole realtà: un’opportunità imperdibile e una proficua occasione di incontro e confronto per innovative start up, che potranno anche valutare interessanti possibilità di co-working. In vetrina, accanto ad aziende all’avanguardia e ad app innovative come il “trova ristoranti” Squisy, e l’applicazione che ti guida in città, City Up “PgUp”, anche il Dipartimento d’Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia e l’Itis “Alessandro Volta” del capoluogo umbro. Non mancheranno: Unoone, la nuova divisione di Cross data, Che Mangi?, l’app per ordinare alla sagre senza fare fila alla cassa, Lo Immagini, app per realizzare rendering, Clubin, per trovare gli eventi più interessanti da vivere, Imusa, la prima app nata per far conoscere i musei specializzati italiani e That’s Music, l’app gratuita per appassionati di musica che cercano concerti.

ABA Fablab
A Todi Appy Days, l’arte incontra le tecnologie digitali grazie a ABA Fablab, che disegna il futuro, realizzando prototipi all’avanguardia tramite stampanti 3D.

Daniele Parasecolo – Maestro Intarsiatore
Spazio anche alla creatività con il Maestro intarsiatore, Daniele Parasecolo che, appositamente per l’evento, ha realizzato uno Spaccaquindici in legno ispirato all’immagine simbolo dell’edizione 2015 dell’International App Festival e che coniugherà la manualità con la tecnologia più avanzata.

Piazza del Popolo

Runtastic
Per il secondo anno consecutivo, Runtastic, l’appleader nel mondo del fitness, che combina lo sport più tradizionale con le app e i social network, torna a Todi Appy Days!
Il pubblico della kermesse potrà farsi guidare dalla fitness coach Lunden Souza in una innovativa sessione di allenamento, Workout con Runtastic, all’insegna della tecnologia e di uno stile di vita sano.

Instawalk
Appuntamento in Piazza del Popolo con Instawalk, la coinvolgente attività di mappatura fotografica dei punti d’interesse del territorio organizzata dalla community degli Instagramers Italia, in collaborazione con i Super Users di FourSquare, la principale rete sociale basata sulla geolocalizzazione.

E per restare sempre aggiornati e vivere sia in tempo reale che virtuale l’edizione 2015 dell’International App Festival, basta scaricare APPyDays l’applicazione ufficiale di Todi Appy Days basata su EventXP, la soluzione enterprise di IQUII che realizza app evento per ogni piattaforma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.