lunedì 17 febbraio - Aggiornato alle 17:57

Tk-Ast, incontro in Regione. Tesei, Latini e sindacati: «Coinvolgere il governo»

Le priorità per il sito ternano: l’accordo ministeriale e gli investimenti pluriennali

di Lor. Pul.

Le organizzazioni sindacali confederali, di categoria e Rsu di Acciai Speciali Terni da una parte. Dall’altra la presidente della Regione Donatella Tesei, gli assessori Melasecche, Fioroni e Morroni ed il sindaco di Terni Leonardo Latini.

Il tavolo A Perugia si è parlato di Ast a pochi giorni di distanza dall’audizione in commissione Attività produttive della Camera dei deputati dell’ad Massimiliano Burelli in cui il manager aveva ribadito che attraverso la vendita della divisione Elevator, specializzata nel settore ascensoristico, saranno creati i proventi per far crescere la business unit Materials di cui Ast fa parte, strategica per la multinazionale.

Il governo Regione ed organizzazioni sindacali nel condividere la strategicità del sito siderurgico di Terni hanno convenuto sulla necessità di un incontro in sede governativa finalizzato alla valutazione dello stato di attuazione dell’accordo del giugno 2019, sottoscritto in sede ministeriale, ed alla definizione di un quadro prospettico pluriennale di investimenti, anche sui temi della sostenibilità e dell’ambiente, finalizzato allo sviluppo delle produzioni di acciaio speciale caratterizzanti il sito ternano. Regione e organizzazioni sindacali hanno convenuto sull’auspicio che il tavolo nazionale possa vedere la partecipazione del management della multinazionale tedesca, Thyssen Krupp, anche alla luce della necessità di inquadrare il rafforzamento del sito di Terni nel contesto delle dinamiche future della multinazionale.

I commenti sono chiusi.