lunedì 6 aprile - Aggiornato alle 21:07

Terni, tariffa idrica per allevatori e albergatori: ok alla revisione

Il provvedimento sarà retroattivo dal primo gennaio 2018. Auri: «Sanate distorsioni che gravavano su alcune utenze»

Antonino Ruggiano, presidente Auri

Il consiglio direttivo dell’Autorità umbra per rifiuti e idrico (Auri) il 12 febbraio ha deliberato la revisione delle tariffe del servizio idrico integrato (Ticsi) per il Sub ambito 4-Terni. La revisione, come prevede la normativa di riferimento, avrà efficacia retroattiva a partire dal primo gennaio 2018. «Con tale intervento – spiega l’Auri – l’Autorità ha avuto modo di sanare alcune distorsioni del sistema tariffario che gravavano, in particolare, sulle utenze degli allevatori e degli albergatori. Nelle prossime settimane saranno avviate le opportune attività di conguaglio volte a dare applicazione a quanto deliberato».

Cosa cambia L’approvazione del Ticsi aveva suscitato notevoli polemiche e richieste di revisione da parte dalle varie associazioni di categoria. «Con questo intervento – commenta l’Auri – abbiamo inteso accogliere gran parte delle osservazioni presentate così come avevamo più volte dichiarato agli stessi rappresentanti delle associazioni di categoria».

I commenti sono chiusi.