Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 1 ottobre - Aggiornato alle 04:09

Scioperano i lavoratori di ‘Delizie e Sapori’: «Carichi eccessivi, retribuzioni non regolari»

Monta la protesta tra le maestranze: «Ci uniamo alla mobilitazione regionale di Eurospin». Le richieste dei sindacati

di M.R e M.F.

La mobilitazione dei dipendenti Eurospin, che ha preso il via i primi di agosto, è culminata nello sciopero regionale di oggi, martedì 16 agosto. I dipendenti, in accordo con i sindacati, hanno infatti denunciato «carichi di lavoro eccessivi, turni massacranti, obbligo per gli addetti di farsi carico anche delle pulizie di bagni e parcheggi, utilizzo improprio delle clausole elastiche e flessibili senza che vengano retribuite, irregolarità nei livelli di inquadramento, trasferimenti coatti in sedi lontane». Sempre oggi, però, arriva anche il comunicato dei dipendenti di ‘Delizie e Sapori’, che operano all’interno dei punti vendita Eurospin: «Lo sciopero riguarderà anche noi».

GUARDA IL VIDEO

La denuncia dei lavoratori I dipendenti di ‘Delizie e Sapori’ denunciano, infatti, «problemi di organizzazione del lavoro, carichi eccessivi, pulizie da effettuarsi direttamente dagli addetti, utilizzo improprio dell’istituto della flessibilità, dei livelli di inquadramento e dei trasferimenti». Gli stessi lavoratori sottolineano, poi, che la loro situazione sarebbe aggravata «dal fatto che operano all’interno dei punti vendita Eurospin pur non essendo lavoratori diretti e vivendo, quindi, le difficoltà di retribuzioni non regolari». Le maestranze di ‘Delizie e Sapori’ pongono, infine, l’attenzione sul «continuo ricorso allo straordinario, segnato in banca ore in un quaderno e non contemplato in busta paga».

La richiesta dei sindacati I sindacati, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, chiedono che «nell’eventualità che Eurospin cessi l’affido di reparto gastronomia a ‘Delizia e Sapori’, i lavoratori di quest’ultima siano ricollocati all’interno del gruppo Eurospin. Il rapporto tra le due imprese non prevede infatti clausole sociali ecco perché l’istanza di sedersi al tavolo di confronto non può non riguardare Eurospin».

Intervento Pd «Facciamo nostre le preoccupazioni delle rappresentanze sindacali e dei dipendenti di Eurospin e Delizie e Sapori. Il Partito Democratico di Terni esprime solidarietà e vicinanza ai dipendenti di Eurospin e Delizie e Sapori, che da oltre due mesi non ricevono lo stipendio. Auspichiamo una risoluzione in tempi rapidi e utili per la serenità dei lavoratori coinvolti e delle loro famiglie e ci mettiamo a disposizione per qualsiasi azione sia ritenuta utile». Così in una nota l’Unione Comunale del Pd di Terni.

 

 

I commenti sono chiusi.