domenica 21 luglio - Aggiornato alle 22:22

Reddito di cittadinanza, in Umbria 9.200 domande: lo chiedono più donne che uomini

L’Inps fa il punto sulle richieste inoltrate tramite Caf o direttamente alle Poste. Il grosso da Perugia e Terni, a Spoleto più che a Città di Castello

Sono 9.200 gli umbri che hanno fatto richiesta di accesso al Reddito di cittadinanza. Lo ha reso noto l’Inps tracciando un bilancio fino a venerdì 5 aprile. Dopo questa data sono stati  resi disponibili i nuovi moduli di richiesta che tengono conto delle modifiche apportate al decretone in sede di conversione in legge. Un numero finora relativamente basso rispetto alle stime sui potenziali aventi diritto, che sarebbero oltre 40 mila.

Più donne che uomini A livello nazionale le richieste sono 806.878. In Umbria 6.833 richieste sono state inoltrate tramite i diversi Caf. Di queste, 3.857 sono di donne e 2.976 di uomini. Prevalenza femminile anche per chi ha presentato domanda direttamente alle Poste: 1.350 contro 1.017. Il totale fa 3.993 maschi pari al 43,4% e 5.207 pari al 56,6%.

Il grosso nei capoluoghi Andando ancora più a fondo nei territori, a Perugia le domande sono state 2.893, a Terni 2.041, a Foligno 1.143, a Spoleto 719, a Città di Castello 631, a Gubbio 591, a Castiglione del Lago 402, a Todi 428, a Orvieto 352.

I commenti sono chiusi.