mercoledì 13 dicembre - Aggiornato alle 13:42

Raccomandate e pacchi, cambia tutto: ritiro dei non consegnati nell’ufficio postale vicino casa

In caso di assenza del destinatario niente più recapito negli uffici centrali: guardare bene il tagliando per l’indirizzo

Poste

Niente più raccomandate e pacchi da ritirare in uffici lontani preposti (a Perugia, ad esempio, in via Mario Angeloni). Da oggi Poste italiane cambia: allo scopo di semplificare la vita quotidiana dei cittadini è possibile ritirare nell’ufficio postale più vicino le raccomandate e i pacchi non consegnati. In Umbria sono interessati tutti i 261 uffici postali: 194 in provincia di Perugia e 67 in quella di Terni.

Leggere bene sull’avviso La raccomandazione è quella – specie nei primi tempi – di controllare bene sull’avviso di giacenza, dove sono riportate le informazioni sull’ufficio postale in cui recarsi per ritirare la raccomandata o il pacco e l’orario di apertura al pubblico. «Con questa nuova soluzione adottata dall’azienda – spiega Poste italiane – i cittadini avranno la possibilità di ridurre al minimo il tragitto da compiere per raggiungere l’ufficio postale adibito al servizio, risparmiando tempo e semplificando le operazioni. Tutti gli sportelli dell’ufficio saranno abilitati a consegnare al destinatario la posta a firma o i pacchi in giacenza e si potranno ritirare dalla data riportata nell’avviso di giacenza lasciato dal portalettere nella cassetta postale di casa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *