Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 19 maggio - Aggiornato alle 07:34

Per le ex Ogr di Foligno piano trentennale da 20 milioni e 200 assunzioni

Il piano convince anche alla Cgil: «Entro settembre verranno investiti 800 mila euro»

Le Officine di Foligno

Venti milioni di investimenti e 200 assunzioni. Sono i numeri del piano trentennale di rilancio delle ex Ogr, ossia le officine grandi riparazioni di Foligno. Le novità soddisfano anche alla Cgil che, venerdì, con Ciro Zeno della Filt ha spiegato come «entro settembre verranno investiti 800 mila euro per dare seguito al progetto esecutivo della costruzione dei binari per la manutenzione dei treni Pop, Rock e Jazz». Se il piano di lungo periodo per le ex Ogr rappresenta un importante passo in avanti, con Zeno che evidenzia come si sia di fronte «a un primo step di un percorso trentennale che può rappresentare una grosso indotto per Foligno e il territorio», è anche vero che il sindacalista non nasconde una serie di criticità che riguardano soprattutto gli attesi investimenti sulla rete ferroviaria: «La riapertura della Perugia-Todi-Terni a voler essere ottimisti avverrà tra due generazioni e non c’è nulla di concreto sul raddoppio Foligno-Terentola, mentre per l’aeroporto San Francesco continua a perdere smalto».

I commenti sono chiusi.