Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 2 dicembre - Aggiornato alle 00:29

Pampepato di Terni, ecco come il dolce è entrato nel registro Ue delle Dop e delle Igp

Camera di commercio, direttore generale Piandoro ripercorre l’ultimo triennio del ‘Diamante delle Terre di San Valentino’

Foto Facebook

Quella del 23 ottobre 2020 sarà probabilmente ricordata come una data storica per Terni, perché è il giorno dell’ingresso ufficiale del dolce tipico natalizio della città e della provincia, nel registro europeo delle Dop e delle Igp, ma visto l’intenso lavoro di diversi soggetti per il  raggiungimento di questo scopo, il direttore generale della Camera di commercio di Terni, Giuliana Piandoro, ripercorre le principali fasi del percorso triennale che ha condotto il Pampepato al traguardo. «L’iter per il riconoscimento dell’Indicazione Geografica Protetta è andato avanti ad un ritmo molto sostenuto rispetto agli standard, segno che le caratteristiche di unicità e tipicità del prodotto sono indiscutibili ed evidenti» commenta.

Pampepato di Terni Igp Il 18 ottobre 2017 – si è costituito presso la Camera di commercio di Terni il gruppo Produttori Pampepato di Terni al quale hanno aderito oltre 40 imprese tra forni, pasticcerie e produttori di materie prime locali; il 1° ottobre 2018 la presidente del gruppo dei Produttori Ivana Fernetti invia la domanda, corredata di tutta la documentazione necessaria, alla Regione Umbria e al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Viene chiesta la registrazione con entrambi i nomi con cui il prodotto è conosciuto “Pampepato di Terni”  e “Panpepato di Terni” ; il 27 giugno 2019 dopo l’approvazione della Regione e alcune verifiche proprie, il Mipaaf convoca la riunione di pubblico accertamento dove viene data lettura pubblica del Disciplinare di produzione; il 25 luglio 2019 nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali pubblica la proposta di riconoscimento della Indicazione Geografica Protetta per il “Pampepato di Terni/Panpepato di Terni”; il 23 ottobre 2020 nella Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea viene pubblicata la registrazione del “Pampepato di Terni/Panpepato di Terni” come prodotto IGP. A molti piace definirlo il diamante delle terre di San Velentino.

Camera di commercio di Terni «Esprimiamo grande soddisfazione per questo risultato – afferma la dott.ssa Giuliana Piandoro, Segretario Generale dell’Ente camerale – che è importante non solo per i produttori che fanno parte del Gruppo proponente ma per tutto il territorio e che dimostra che quando ci si muove uniti verso un obiettivo, anche le mete più ambiziose si possono raggiungere a beneficio di tutti. Un ringraziamento sentito va al Gruppo dei produttori, alla loro infaticabile Presidente Ivana Fernetti, alle associazioni di categoria, ai componenti del Comitato Promotore, tutti inestimabili compagni di viaggio in questa avventura in cui la Camera di commercio di Terni si è impegnata da subito».

I commenti sono chiusi.