lunedì 17 febbraio - Aggiornato alle 17:45

Le cantine umbre al Wine Paris: «Non temiamo confronti. Importante essere qui». Prowein e Vinitaly le prossime tappe

Vini della regione sotto i riflettori in Francia all’importante evento parigino con buyers e operatori da tutto il mondo in visita allo stand Umbria Top Wines

La "squadra" Umbria top a Parigi con il sottosegretario e l'ambasciatrice

Terminata mercoledì 12 febbraio con successo la trasferta in Francia al Wine Paris (10-12 febbraio) per i vini umbri. Nello stand collettivo targato Umbria Top Wines già dal primo giorno di lunedì 10 c’è stata subito attenzione per l’Umbria wine experience, giornata che si è conclusa con la visita del sottosegretario di Stato al Ministero degli affari esteri, Manlio Di Stefano, e dell’ambasciatrice italiana in Francia Teresa Castaldo.

Vini umbri al centro E a conclusione della tre giorni di evento, il presidente di Umbria Top Wines, Massimo Sepiacci, così commenta: «Siamo felici di essere stati ad una manifestazione che sta crescendo sempre di più. Negli anni passati era dedicata ai vini francesi ma ora si sta sempre più indirizzando sul mercato internazionale e non potevamo mancare. Sono presenti oltre all’Italia anche tante altre nazioni ma come Umbria era giusto essere qui perché i nostri vini non temono confronti ed è importante farli conoscere ai buyer francesi e non solo presenti a questa tre giorni parigina».

Prossime tappe Dopo il Bellavita Amsterdam e ora con pure Wine Paris archiviato, prosegue il calendario 2020 delle attività, con appuntamenti di promozione e commercializzazione legati ancora alla campagna di comunicazione ‘Umbria Wine Experience’ e con protagoniste le cantine e le denominazioni provenienti dall’intero territorio regionale grazie ad un concept che caratterizza in maniera armonica le varie presenze nei Paesi obiettivo, in Europa e non solo. Lo stand Umbria Top quindi sarà poi a seguire in Germania al Prowein di Dusseldorf (15-17 marzo 2020) con 29 cantine, ed infine a Verona per il Vinitaly (19-22 marzo 2020) con le 54 cantine umbre che al momento hanno deciso di aderire all’evento principale in Italia a tema vino.

I commenti sono chiusi.