mercoledì 2 dicembre - Aggiornato alle 00:55

La ‘tripla elica’ di Etzkowiz per rilanciare Terni: «Sviluppo con università, imprese e istituzioni»

Il professor Etzkowitz durante il convegno

di Noemi Matteucci

Le teorie che fino a pochi anni fa vedevano università, impresa e istituzioni come entità distinte devono essere scardinate: non si può più pensare a uno sviluppo economico che prescinda dalla sinergia dtra questi tre soggetti. È questa la sintesi estrema del modello della tripla elica, elaborato dallo studioso americano Henry Etzkowiz e illustrato, assieme al modello dell’università imprenditoriale, durante il convegno organizzato mercoledì mattina dalla Fondazione Carit in collaborazione con la Triple helix association.

Tripla elica di Henry Etzkowiz La logica del modello teorizzato dallo studioso, in modo estremamente semplificato, si basa sull’interazione, sull’ibridazione e sul mutuo scambio di università, industria e enti governativi, i tre soggetti che garantiscono ricerca, sviluppo, fondi e forza lavoro. La realizzazione, all’atto pratico, è molto complessa, in quanto comporta una totale ridefinizione dei ruoli degli stessi. Il modello della ‘tripla elica’, teorizzato per la prima volta da Etzkowitz negli anni ’90, arriva da esperienze e tentativi durati oltre cento anni, dal periodo successivo alla Grande Depressione degli Usa, dove si cerca ancora oggi, con diversi interventi, di arrivare a una ridefinizione dei ruoli e di partire dalle università anche come punto di diffusione delle competenze e delle conoscenze.

Università imprenditoriale Il concetto di ‘università imprenditoriale’ è il nucleo della teoria della ‘tripla elica’ e promuove un atteggiamento proattivo nel mettere a disposizione i dati, la ricerca e le conoscenze da utilizzare per crearne di nuove. Le università non ‘sfornano’ più solo nuove generazioni di professionisti, ma diventano anche incubatori e punto di partenza per creare imprenditori e idee aziendali, contribuendo alla crescita economica della società. Come le imprese, che aumentano il loro livello di tecnologia, le università si impegnano in più elevati livelli di formazione e condivisione delle conoscenze, mentre il governo agisce da imprenditore pubblico, oltre che da fonte di regolamentazione e controllo. Lo sviluppo di queste caratteristiche nei tre soggetti contribuisce a creare un processo ‘circolare’, dove è possibile sfruttare le risorse congiuntamente, innovando, creando interscambio e, per le università, assolvendo alla ‘terza missione’, quella di diffondere le conoscenze al ‘resto del mondo’.

Henry Etzkowitz Il professor Henry Etzkowitz è Senior Researcher dello H-STAR Institute, presso la Stanford University e Visiting Professor presso la School of Management, Birkbeck College, Università di Londra e alla Edinburgh University Business School, nel Regno Unito. I concetti di ‘tripla elica’ e di ‘università imprenditoriale’ gli hanno conferito fama internazionale. Come presidente della Triple Helix Association, di cui Maria Laura Fornaci è Executive Director, è al centro di una rete internazionale unica di studiosi e professionisti che si interessano alle relazioni università-industria-governo. Ha al suo attivo molte pubblicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.