giovedì 23 novembre - Aggiornato alle 18:02

La Brunello Cucinelli vola nel primo semestre: ricavi netti a 243,3 milioni

Aumento del 10,7% sul 2016. Fatturato su sia in Italia che all’estero: +34,6% in Cina. Il padron: «Crescita a due cifre in tutto il 2017»

Brunello Cucinelli

La Brunello Cucinelli non conosce crisi. Il Consiglio di amministrazione della spa che gestisce la maison dei beni di lusso, quotata in Borsa – ha esaminato i numeri del primo semestre 2017, mentre la relazione finanziaria semestrale, con i dati completi e definitivi del periodo, sarà esaminata e approvata dal Cda il prossimo 29 agosto.

I numeri I ricavi netti al 30 giugno 2017 crescono del +10,7%, raggiungendo i 243,3 milioni di euro; la crescita a cambi costanti è pari al +9,7%; importanti crescite del fatturato sia nei mercati internazionali, pari al +11,7%, sia nel mercato italiano, pari al +5,9%, che in quello internazionale: Nord America +9,4%, Europa +9,9%, Greater China +34,6%, Resto del Mondo +11,4%; crescita dei ricavi in tutti i canali distributivi: retail +21,7%, monomarca wholesale normalizzato +2,6%1, multimarca wholesale +6,7%.

Cucinelli gongola «Siamo particolarmente soddisfatti dell’andamento dell’azienda in questa prima metà dell’anno 2017- commenta il presidente e ad Brunello Cucinelli – riteniamo che i risultati di crescita colti siano degni di nota sia per la loro costanza che per la coincidenza con le attese. Lo sviluppo del fatturato è molto omogeneo, segno che le collezioni sono state apprezzate in tutti i Paesi e in tutti i canali in cui siamo presenti e, vista l’ottima qualità delle vendite, riteniamo che vi sarà una crescita del tutto analoga anche in termini di profitti. Analizzando infatti il contesto generale, l’ottimo avvio anche della seconda parte dell’anno e, in particolare, il pregevole andamento della campagna vendite Uomo Primavera/Estate 2018 attualmente in corso, ci sentiamo serenamente di confermare che l’intero 2017 esprimerà una crescita a due cifre sia del fatturato che delle marginalità».

L’azienda nel mercato online Nella nota stampa, il patron torna a parlare del progetto di «umanizzare la rete» internet provando «ad affrontare il web come “artigiani umanisti e contemporanei, con una visione globale”, consapevoli che Internet abbia ridisegnato la mappa mondiale del lavoro, dove l’Italia possa eccellere nell’offerta di manufatti di altissima artigianalità». Sviluppata la “Boutique On Line”, gestita direttamente a Solomeo, per la quale «molto interessante – secondo Cucinelli – la possibilità di porsi quali “amabili suggeritori”, consigliando anche per i clienti che acquistano on-line una proposta completa di lifestyle, in relazione al capo acquistato e alla visibilità di quei capi che sappiamo essere nel loro guardaroba, sempre mantenendo un atteggiamento garbato e di assoluto rispetto, senza essere troppo invadenti». «Altro aspetto di cruciale importanza nella gestione del mondo digitale – prosegue – riteniamo sia il tempo di consegna e il valore dell’attesa, che completa l’esperienza di lusso, diversamente da quella “cultura dell’impazienza” che, come ripreso in diversi scritti da parte di autorevoli quotidiani internazionali, “poco ha a che fare con il concetto di lusso”. Crediamo quindi che l’ordine vada seguito con estrema cura, con il desiderio di consegnare un pacco “speciale”, magari con una nota scritta a mano e con elementi di unicità che possano ancora di più esaltare il rapporto diretto e umano con il cliente. Sia nel mondo digitale, che in quello fisico, rimane fondamentale e di grande attualità la nostra attenzione alla “protezione del brand”, declinata in un impegno quotidiano in tutte le attività: dalla presenza nei mercati fino alla comunicazione. In riferimento alla presenza sui social network e nel Web in generale, crediamo quindi si debba agire come ci siamo sempre comportati, provando a realizzare una comunicazione garbata e il più possibile coerente con il nostro modo di vivere e lavorare».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *