giovedì 27 febbraio - Aggiornato alle 00:31

Katia Galinari premia Vinicio Capossela: chitarra d’argento per il Premio Tenco 2017

Sanremo, gli oggetti prodotti nel laboratorio orafo di Passignano consegnati anche a Massimo Ranieri e Camanè. Lei: «E’ un onore»

E’ un’artista umbra, Katia Galinari, la realizzatrice delle chitarre in argento dorato consegnate ai vincitori del Premio Tenco 2017. Il riconoscimento della 41ma edizione, assegnato agli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d’autore mondiale, è stato ritirato nei giorni scorsi al teatro Ariston di Sanremo dal cantautore Vinicio Capossela e dagli operatori culturali Camanè e Massimo Ranieri.

Turchese, lapislazzuli e agata bianca «E’ un vero onore realizzare questi oggetti per i vincitori della prestigiosa rassegna musicale – ha dichiarato l’orafa di Passignano sul Trasimeno -. E’ il quinto anno che mi vengono commissionati questi lavori che ogni volta si differenziano. Per l’edizione 2017 le chitarre d’argento dorato sono state impreziosite da pietre naturali come turchese, lapislazzuli e agata bianca».

Prima di Capossela anche Guccini e Ligabue Negli anni precedenti dal laboratorio orafo di Katia Galinari sono usciti i premi consegnati ad artisti del calibro di Luciano Ligabue e Francesco Guccini. L’orafa – è scritto nel proprio sito internet – vanta esposizioni alla fiera Munch Fashion Woman di Monaco di Baviera, a New York e all’Istituto italiano di cultura a Los Angeles. Recentemente ha conquistato il premio per «Il meglio del made in Italy»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.