Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 22 maggio - Aggiornato alle 18:50

Innovazioni di processo, prodotto e filiera delle imprese: opportunità insieme agli Its

Esperti e ricercatori nell’azienda per ripensare i modelli produttivi: chi può partecipare e come a Upskill

“Upskill Perugia. Il rilancio del territorio attraverso Its e imprese”, iscrizione prorogata al 28 febbraio 2022 per partecipare al progetto destinato alle imprese umbre interessate a sviluppare innovazione attraverso il coinvolgimento di giovani degli Istituti tecnici superiori di tutta Italia. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e da UpSkill 4.0 in partnership con UniCredit e Joule, la Scuola di Eni per l’Impresa

Il progetto E’ stata prorogata al 28 febbraio la scadenza della manifestazione di interesse ‘Upskill Perugia. Il rilancio del territorio attraverso Its e imprese’. L’Iniziativa, presentata il 25 novembre 2021 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia insieme a UpsKill 4.0 e ai partner UniCredit e Joule, la scuola di Eni per l’impresa, è nata con l’obiettivo di sostenere le imprese umbre nello sviluppo di progetti d’innovazione attraverso il coinvolgimento di giovani degli Istituti tecnici superiori di tutta Italia. Grazie al supporto di Upskill 4.0, con il suo team di professionisti e ricercatori universitari specializzati in innovazione digitale e nella progettazione e sviluppo di interventi di rigenerazione di filiere e territori, le imprese e i giovani tecnici degli Its potranno sperimentare la realizzazione di nuovi prodotti e processi attraverso l’utilizzo di piattaforme tecnologiche e percorsi di crescita imprenditoriale capaci di avviare nuove opportunità d’innovazione.

Approfondimento Possono beneficiare della misura le medie, piccole e micro-imprese nonché le attività imprenditoriali con finalità sociali e di coesione a livello territoriale, con sede nei Comuni della Provincia di Perugia afferenti al territorio di riferimento della Fondazione, con un fatturato compreso tra 300 mila e 5 milioni di euro. Il programma supporterà un numero massimo di 9 soggetti, indicativamente 3 per ognuno dei seguenti settori: agroalimentare, artigianato artistico, turismo. Le imprese avranno la possibilità di implementare progetti di innovazione di prodotto, processo e trasformazione del business model, con il supporto di un team di lavoro dedicato, coordinato da docenti ed esperti di comprovata esperienza. I progetti avranno una durata di 7 mesi e si svilupperanno nel 2022.

Come partecipare

I commenti sono chiusi.