sabato 25 maggio - Aggiornato alle 17:08

Imprese, una su quattro è guidata da una donna ma il 2018 si chiude senza crescita

Dato superiore alla media nazionale ma il livello è mantenuto solo per l’aumento delle ditte con la titolare straniera

In Umbria al 31 dicembre 2018 le imprese a guida femminile sono 23.503 su un totale di 94.340, con un tasso del 24,9%. Al di sopra della media nazionale ma con l’ultimo anno che ha fatto segnare il passo. I dati sono quelli dell’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, presentati dalla Camera di Commercio di Perugia.

Senza crescita Il 2018 – viene fatto notare – è stato un anno senza crescita: a livello regionale solo 3 nuove imprese rosa in più (+0,01%) sul 2017. Per la Provincia di Perugia l’Osservatorio delinea una situazione analoga al livello regionale. Nel tessuto imprenditoriale perugino sono presenti al 31 dicembre 2018, 17.722 imprese donna, con un tasso femminilizzazione al 24,4%, ben al di sopra una media nazionale del 21,9%. Un risultato che pone la provincia di Perugia al 26° posto nella graduatoria delle 106 province italiane.

Straniere in crescita Avanzano le imprenditrici donne straniere: nel 2018 in Umbria sono diventate 2.376, 58 in più (+2,5%) rispetto al 2017. Le imprese rosa straniere sono il 28% di tutte le imprese straniere (8.391) operanti nella nostra regione. Senza la crescita “straniera” le imprese femminili umbre avrebbero chiuso il 2018 con un saldo negativo.

I commenti sono chiusi.