Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 20:06

Guide turistiche, approvata mozione in Regione: «Governo colmi vuoto legislativo»

Soddisfazione per il primo firmatario Nicchi: «Serve nuovo regolamento che disciplini le modalità di abilitazione alla professione»

Una guida turistica al lavoro

Il Consiglio regionale dell’Umbria ha approvato una mozione che chiede alla Giunta di farsi «parte attiva e propositiva con il Governo per chiedere al Parlamento di emanare, al più presto, una legge che riempia il vuoto normativo in tema di abilitazione professionale delle guide turistiche e consentire in questo modo anche alle Regioni di adeguare la propria normativa in materia e quindi poter definire un nuovo regolamento che disciplini le modalità di abilitazione alla professione». Daniele Nicchi, consigliere regionale della Lega e presidente della Prima commissione esprime al riguardo «grande soddisfazione per l’approvazione della mozione di cui sono il primo firmatario».

Vuoto legislativo «Ci troviamo – spiega Nicchi – in un vuoto legislativo che necessita di essere colmato al più presto, per scongiurare una totale deregolamentazione del settore e tutelare non solo una intera categoria di lavoratori, ma anche la qualità del servizio svolto in relazione all’eccellenza dei luoghi e scongiurare il pericolo dell’abusivismo, che danneggia l’intero settore turistico». Daniele Nicchi conclude sottolineando che «il settore turistico rappresenta uno degli elementi di orgoglio e di identità tra i più forti per la nostra Regione e fa parte di un settore economico fondamentale in termini di prodotto interno lordo ed occupati. L’attività professionale di guida turistica è di fondamentale importanza per il nostro Paese e per la nostra Regione in quanto strategica per la promozione, divulgazione, valorizzazione, corretta fruizione, diffusione della conoscenza e corretto apprezzamento del patrimonio storico, artistico, monumentale e paesaggistico».

 

I commenti sono chiusi.