domenica 22 settembre - Aggiornato alle 16:39

Grancasa, niente licenziamento per 13 lavoratori in esubero: arriva la Cassa integrazione

Tutti lavorano nei negozi di Corciano e Spello, l’accordo prevede cinque mesi di Cigs

Il negozio di Corciano

Stop ai licenziamenti e via libera alla cassa integrazione straordinaria per crisi per i 13 lavoratori dichiarati in esubero nei negozi Grancasa di Spello e Corciano. L’accordo sul ricorso all’ammortizzatore sociale per una durata di 5 mesi è arrivato al termine del tavolo di confronto tra le parti che si è svolto martedì in Regione e al quale hanno preso parte Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e la Rsa di Grancasa. Nell’accordo è messo nero su bianco anche che l’azienda, al termine del periodo di cassa, potrà procedere ai licenziamenti solo sulla base del criterio di non opposizione. «È senz’altro un risultato positivo aver scongiurato a oggi i licenziamenti – commentano Cristina Taborro (Filcams Cgil), Simona Gola (Fisascat Cisl) e Maria Ermelinda Luchetti (Uiltucs Uil) – tuttavia, resta alta la preoccupazione per l’esito della trattativa a livello nazionale che riguarda altri 145 lavoratori e per il futuro stesso di tutto il gruppo». Il gruppo che vende arredamenti, giocattoli e utensili per la casa è in crisi e per queste 145 persone potrebbe arrivare il licenziamento collettivo.

I commenti sono chiusi.