mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 05:54

Farmacia Terni seleziona due direttori e quattro collaboratori: il concorso

Candidati chiamati ad affrontare tre prove già calendarizzate tra dicembre e marzo: due teorico-pratiche, la terza orale

Una farmacia

Farmacia Terni cerca nuovo personale; nello specifico due direttori e quattro collaboratori da assumere a tempo pieno. Pubblicato il 4 settembre scorso, con tempo fino alle 12 del 20esimo giorno successivo per presentare domanda, il concorso dedicato.

Due direttori e quattro collaboratori Diversi i requisiti indicati nel bando. Ad esempio per l’accesso al posto di direttore di farmacia: possesso di almeno cinque anni di servizio prestati in qualità di lavoratore, a tempo indeterminato e/o determinato e/o con contratto di collaborazione, in farmacia aperta al pubblico, con mansioni di “Direttore di Farmacia” o di “Farmacista Collaboratore”. Nel caso di mansioni espletate nella qualifica di “Farmacista collaboratore” è altresì richiesto che il candidato abbia effettuato almeno tre mesi di servizio espletato in qualità di Direttore di farmacia. Per l’accesso al posto di farmacista collaboratore invece: possesso di almeno sei mesi di servizio prestato in qualità di farmacista non titolare in qualunque condizione professionale maturata (a tale fine è considerato servizio la pratica professionale effettuata ai sensi dell’art. 6 della legge 22/12/84 892 e lo stage effettuato ai sensi della normativa statale, regionale, provinciale purché certificabile da una pubblica amministrazione).

FarmaciaTerni L’ammissione dei candidati verrà effettuata da una commissione aggiudicatrice. Chi possiede i requisiti e avrà compilato correttamente la domanda, potrà allora accedere alle prove: due teorico-pratiche e l’ultima orale, per entrambe le mansioni. Per la qualifica di direttore le attività di impiego comportano la responsabilità, per la farmacia assegnatagli, del raggiungimento degli obiettivi economico-gestionali e di funzionamento posti dalla società, garantendo altresì che il servizio sia organizzato in modo adeguato al ruolo che la farmacia svolge in quanto presidio sociosanitario e centro di servizi sanitari. Per la qualifica di farmacista collaboratore le attività di impiego comportano lo svolgimento delle funzioni previste dalla normativa farmaceutica e dal codice deontologico per tale posizione, nonché delle ulteriori funzioni contrattuali e aziendali ad alto contenuto professionale con carattere di iniziativa e di ampia autonomia operativa, anche nell’ambito di responsabilità delegate. Per tutti i dettagli del caso è possibile consultare l’avviso pubblicato sul sito della società partecipata del Comune di Terni.

I commenti sono chiusi.