Quantcast
martedì 28 settembre - Aggiornato alle 15:20

Esperimento in Umbria, per gli studenti arriva Labomac: «Riproduzione fedele di azienda innovativa»

A Foligno nuovo laboratorio di meccatronica dell’Its, Toccafondi: «Dopo 50 anni dialogano scuola e impresa» e Cioffi: «Orgogliosi ma primo step»

Il Laboratorio meccatronico (Labomec) rappresenta un esperimento unico nel panorama nazionale, è la riproduzione fedele di una realtà aziendale innovativa, ispirata all’Industria 4.0. Ultimo gioiello dell’Its Umbria Academy, che lo ha insediato a Foligno, Labomec permette la pratica su tutti i processi: dalla progettazione alla prototipizzazione fino a produzione e collaudo.

Labomec riproduzione fedele di azienda innovativa Il laboratorio è ovviamente considerato uno strumento per favorire l’occupabilità dei giovani e la competitività delle imprese, nel segno del modello di “azienda didattica-laboratorio impresa”, non a caso è stato collocato alla Paciana di Foligno, una delle aree a maggiore intensità industriale del territorio umbro, caratterizzata da imprese leader dei settori aerospazio, automotive e meccanica di precisione e rappresenta un valore aggiunto e strategico per le prospettive di tanti giovani che intendono formarsi e trovare occupazione all’interno del comparto. «Oggi è un giorno importante – ha detto Giuseppe Cioffi, presidente di Its Umbria Academy – anche se solo il primo step di un work in progress che, con il contributo costante di tutti i partner, ha l’ambizione di accompagnare le esigenze della nuova rivoluzione industriale in corso e fornire, pertanto, ai nostri studenti concrete opportunità di crescita professionale e di impiego».

L’80 per cento trova lavoro Il laboratorio è parte integrante del processo formativo sviluppato da Its Umbria Academy, l’accademia tecnica di alta specializzazione istituita nel 2010 gratuita e post diploma nata con l’obiettivo di formare super tecnici da inserire efficacemente nel mondo del lavoro. Al termine del percorso formativo oltre l’80 per cento degli studenti trova un’occupazione nelle aziende del tessuto manifatturiero locale con punte del 100 per cento per i giovani che escono dal corso Meccatronica. Numeri che spingono Gabriele Toccafondi, sottosegretario all’Istruzione, a dire che «dopo 50 anni di totale scollamento tra scuola e sistema produttivo siamo riusciti a far dialogare due mondi, cambiare norme e trovare risorse. Senza snaturare il mondo della scuola. Dobbiamo essere fieri della strada intrapresa e per i cambiamenti fatti, perché vanno tutti nella stessa direzione: aiutare i ragazzi».

Marini e Mismetti orgogliosi All’inaugurazione anche la presidente Catiuscia Marini: «Il progetto Its – ha ricordato Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria – è partito sette anni fa come una sperimentazione per capire se portare avanti una esperienza che poteva diventare strutturale nella riforma nazionale dell’Istruzione. Abbiamo creduto convintamente in questo progetto e lo abbiamo sostenuto anche negli anni più duri della crisi economica. Il risultato di oggi è la dimostrazione che con il lavoro di squadra arrivano anche i risultati concreti». LaboMec è una vera e propria azienda didattica a disposizione del territorio: per formazione tecnico-specialistica di processo e di prodotto degli studenti di Its Umbria Academy e per l’aggiornamento tecnico professionale dei lavoratori, la prototipazione di nuovi prodotti e i service tecnici: «La capacità di fare squadra e mettersi in rete è stata, ed è, la ricetta vincente. L’altro aspetto determinante per il successo di questo progetto è stata la capacità di aver ascoltato i territori e essere stati capaci di recepirne le istanze».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.