giovedì 22 agosto - Aggiornato alle 22:55

ElectroTerni, stop cassa integrazione ma c’è tavolo di crisi aperto: scatta nuovo vertice

Cambia il vento nello stabilimento metalmeccanico di viale Centurini: c’è lavoro, Confindustria convoca sindacati e Regione

di M. R.

Una ventata di fresca positività in questa torrida estate 2019, per i lavoratori dell’ElectroTerni, fino a qualche settimana fa sull’orlo della disoccupazione e ora impegnati a pieno ritmo anche in quel sito di viale Centurini che la proprietà minaccia ormai da oltre un anno di chiudere.

ElectroTerni Terminata la cassa integrazione ordinaria nei primi giorni di luglio, non c’è stato bisogno di rinnovarla per nessuno dei dipendenti in forza alla ElectroTerni. Secondo indiscrezioni, i vertici aziendali sarebbero stati costretti a trasferire su Terni le numerose commesse del periodo arrivate agli altri siti di proprietà. Segno evidente di come il lavoro non manchi ed ecco alimentati i sospetti, da sempre manifestati dalle sigle sindacali di categoria, di una volontà della famiglia Coppo di dismettere la produzione nella Conca, a prescindere dall’andamento generale dei propri affari.

Tavolo in Confindustria In ogni caso, il trend attuale delle lavorazioni non mette del tutto in sicurezza i circa 30 dipendenti ternani. Il tavolo di crisi aziendale è infatti tuttora aperto e proprio Confindustria ha convocato per il prossimo 5 agosto la Regione e i sindacati per un nuovo confronto con l’azienda. Nel corso dell’ultimo vertice, Palazzo Donini aveva messo sul piatto diverse ipotesi per la salvaguardia del sito e dei livelli occupazionali, sfruttando gli strumenti dell’area di crisi complessa, mentre i sindacati  allo stesso modo avevano ribadito con forza la possibilità di mantenere le produzioni a Terni  e dalla discussione era emersa la disponibilità aziendale ad un eventuale partnership o vendita, sia del reparto di viale Centurini che di quello di via del Flagiello a fronte di proposte serie e condivisibili. Tra meno di due settimane se ne tornerà a discutere.

I commenti sono chiusi.