martedì 7 aprile - Aggiornato alle 19:24

Coronavirus, sindacati in pressing sulla Regione: «Sostegni al lavoro, non solo per imprese»

Fissato per lunedì un incontro con la presidente Tesei: «Emergenza sanitaria non diventi economica»

(© Nicola Marfisi- riproduzione riservata)

«Bisogna evitare che l’emergenza sanitaria, che peraltro nella nostra regione è stata per ora limitata si trasformi in emergenza economica». I tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla, Angelo Manzotti e Claudio Bendini, lunedì prossimo incontreranno la presidente Donatella Tesei riguardo le ricadute sul mondo del lavoro causate dall’emergenza del nuovo Coronavirus.

Misure per il lavoro I sindacati chiederanno misure in difesa del lavoro in questa fase di forte criticità. In particolare, così come sta avvenendo in altre regioni, chiederanno alla presidente di sollecitare il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze) ad autorizzare e a impiegare alcune risorse residue che negli anni scorsi sono state assegnate per gli ammortizzatori sociali in deroga, ma che non sono state mai utilizzate. «È urgentissimo – secondo Cgil, Cisl e Uil – che, accanto ai provvedimenti in favore delle imprese, vengano attivati tutti gli strumenti disponibili a sostegno del reddito di lavoratrici e lavoratori, senza distinzioni, che stanno subendo le conseguenze dell’emergenza Coronavirus».

I commenti sono chiusi.