Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 23:31

C’è anche un po’ di Umbria dietro gli “Stati generali della sostenibilità digitale”

L’evento che ha raccolto i 100 top manager delle più importanti società italiane e delle principali amministrazioni pubbliche del Paese

L’umbra ‘Fattoria Creativa’, agenzia di comunicazione e digital marketing con sede a Perugia, dopo essere entrata a far parte, un anno fa, del board della Fondazione per la sostenibilità digitale, è stata scelta per far parte del comitato organizzatore dell’evento con il suo ceo Simone Pastorelli, che è anche direttore della comunicazione della Fondazione. «Abbiamo voluto fare il punto – ha detto Pastorelli – su un tema tanto importante quanto spesso, purtroppo, frainteso: quello della relazione tra digitalizzazione e sostenibilità nelle strategie delle aziende e delle istituzioni». «Il duplice intento è di sviluppare un position paper rivolto al Governo e di lanciare una iniziativa collettiva – Digital4Aid – nell’identificare, finanziare e realizzare progetti che utilizzando il digitale si propongano di affrontare temi di impatto sociale, economico ed ambientale. Ci poniamo Agenda2030 come obiettivo, ed il digitale come strumento per mettere a terra iniziative concrete che dimostrino, nei fatti, che la sostenibilità non può fare a meno della trasformazione digitale». Lo ha affermato Stefano Epifani, presidente della Fondazione. Per dare un contributo a questo processo Fattoria Creativa insieme alla Fondazione sta lavorando alla realizzazione di un percorso di confronto sulla sostenibilità digitale in Umbria. Vogliamo coinvolgere gli attori sia pubblici che privati e le associazioni di categoria. Vogliamo riflettere su quello che abbiamo finora fatto e soprattutto su quello che possiamo ancora fare. Vogliamo essere da stimolo per indirizzare l’utilizzo strategico del digitale a supporto dello sviluppo sostenibile della nostra regione.

I commenti sono chiusi.