martedì 20 agosto - Aggiornato alle 09:45

Castel Giorgio primo piccolo comune italiano a navigare a 1 Gigabit al secondo

Cablaggio Open Fiber in Umbria coinvolgerà 190 mila unità immobiliari in 77 comuni  per un investimento di 55 mln

È Castel Giorgio il primo comune italiano delle aree bianche (zone meno densamente popolate) in cui si potrà navigare a 1 Gigabit al secondo. L’infrastruttura in fibra ottica di Open Fiber, realizzata nell’ambito del Piano Banda Ultra Larga avviato da Infratel Italia, società in house del Mise, sarà disponibile anche in altri piccoli comuni dai prossimi giorni, non appena saranno ultimati i collaudi.

L’infrastruttura in fibra realizzata da Open Fiber, aggiudicataria dei tre bandi, rimarrà di proprietà pubblica e sarà gestita in concessione per 20 anni dalla stessa società, che ne curerà anche la manutenzione. In Umbria il piano di cablaggio coinvolgerà 190 mila unità immobiliari in 77 comuni  per un investimento complessivo è di circa 55 milioni. L’apertura è stata annunciata oggi a Castel Giorgio dall’amministratore delegato di Open Fiber Elisabetta Ripa, dal presidente della Regione Fabio Paparelli, da Giorgio Maria Tosi Beleffi dell’Ufficio di Gabinetto del ministro dello Sviluppo Economico, dal Responsabile relazioni istituzionali di Infratel Italia Guido Citerni di Siena e dai primi operatori coinvolti: Tiscali, Vodafone, Connesi, Unidata, Fibra City, Techno Adsl.

«La commercializzazione dei servizi in fibra nelle aree bianche, che parte oggi ufficialmente a Castel Giorgio ed è già attiva in sperimentazione in 70 comuni, sarà a breve estesa in tutti i comuni cablati, segnando un passo fondamentale nella realizzazione del più grande piano di infrastrutturazione digitale mai realizzato in Italia» ha commentato l’ad Ripa. Nelle aree a successo di mercato (cluster A e B) dell’Umbria Open Fiber, con investimento privato, ha già completato l’infrastrutturazione della città di Perugia (prima città in Italia ad essere stata interamente cablata da Open Fiber con infrastruttura Ftth), sta completando il cablaggio di Terni (dove sono già disponibili i servizi di connettività) e ha avviato i cantieri a Foligno.«Siamo partiti proprio da Castel Giorgio un anno fa con il primo dei cantieri per la fibra ottica ed entro il 2020 completeremo tutti gli interventi sul territorio regionale, con l’Umbria prima regione italiana a raggiungere questo obiettivo. L’Umbria cuore verde d’Italia diventa oggi il cuore di questa infrastruttura”:

I commenti sono chiusi.