giovedì 20 giugno - Aggiornato alle 15:19

Cascata delle Marmore, vertice tra sindacati e Vivaticket: verso l’intesa per tutti i lavoratori

Accordo verbale per la riassunzione di tutti gli operatori: documento da firmare entro 5 giorni. Comune assente al tavolo

di Massimo Colonna

Arriva a una svolta la questione dei quaranta lavoratori della Cascata delle Marmore: trovata una intesa di massima tra l’Ati dei nuovi gestori e i sindacati. Al termine della riunione di martedì pomeriggio i rappresentanti di Vivaticket, il gruppo che detiene la maggioranza dell’associazione temporanea di impresa, si sarebbe impegnata verbalmente per l’assunzione di tutti gli operatori del precedente gestori, in tutto una quarantina tra tempo determinato e indeterminato.

L’accordo Nei piani il tavolo tra i rappresentanti dei lavoratori e Vivaticket era in programma nella giornata di mercoledì, ma poi all’ultimo è stato anticipato di un giorno. Nelle sale di Palazzo Spada le due parti hanno tenuto un incontro delle durata di un paio d’ore. Assenti i rappresentanti dell’amministrazione comunale. Al termine del vertice ecco l’intesa: il gruppo privato si è reso disponibile all’assunzione di tutti i lavoratori sotto clausola sociale, senza differenzazioni tra contratti a tempo determinato e indeterminato. Si tratta di un accordo verbale che deve ancora essere sottoscritto entro cinque giorni: intervallo di tempo in cui sindacati e azienda si scambieranno punti di vista e eventuali richieste di integrazione. La base dell’accordo comunque è stata delineata: a questo punto resta da capire se interverranno modifiche da qui alla firma dell’intesa.

@tulhaidetto

I commenti sono chiusi.