mercoledì 21 agosto - Aggiornato alle 00:32

Canoni idrici, per Gualdo Tadino e Nocera 180 mila euro: ecco i progetti finanziati

Nei giorni scorsi la giunta regionale ha assegnato le risorse e ha spostato al 30 settembre i termini per presentare altre domande

Una delle sorgenti a Gualdo

di Dan.Bo.

Un parcheggio a Gualdo Tadino e la riqualificazione di una parte delle aree verdi vicino alle sorgenti a Nocera Umbra. Nei giorni scorsi la giunta regionale dell’Umbria ha approvato le proposte, arrivate dai due Comuni e finanziate, come stabilito dalla legge regionale del 2008, grazie ai diritti versati dalle aziende titolari delle concessioni di attingimento. Nel 2018 Rocchetta ha versato 433 mila euro mentre, per quanto riguarda Nocera Umbra, Flaminia Angelica 184 mila euro. La legge del 2008 prevede che possano essere attribuiti, a quei Comuni nei cui territori ricadono le concessioni, da un minimo del 30% a un massimo del 40% dei diritti versati alla Regione.

Nuovi termini Nei mesi scorsi il Comune di Gualdo ha presentato un progetto che riguarda il completamento della riqualificazione ambientale, attraverso la realizzazione di un parcheggio pubblico, dell’ex cava di breccia di via Zoccolanti. A Nocera Umbra, invece, si punta alla riqualificazione del punto di distribuzione pubblico di attingimento dell’acqua minerale Flaminia. Il primo progetto verrà finanziato con 130 mila euro e il secondo con 80 mila. Nel complesso per il 2019 la Regione aveva messo sul piatto 450 mila euro per il finanziamento di questi interventi e visto che, data la scadenza fissata al 30 marzo scorso, non tutti i Comuni hanno avuto il tempo di mettere nero su bianco i progetti, Palazzo Donini ha deciso di fissare il nuovo termine al 30 settembre.

Presciutti «Questo ulteriore contributo economico deliberato dalla Regione Umbria – ha sottolineato il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti – è estremamente importante per la città e per tutta la comunità gualdese perché assume una duplice valenza. Da una parte serve a realizzare un nuovo parcheggio per i cittadini, dall’altra è un altro importante segnale concreto di come Rocchetta Spa sia un’azienda fondamentale per il nostro territorio. Attraverso il canone versato da Rocchetta nel 2018 adesso realizzeremo questa nuova opera pubblica. E in futuro il contributo che il Comune andrà a incassare dall’azienda potrebbe essere ancora superiore. Me lo auguro, poiché significherebbe che la vicenda Rocchetta, bloccata da troppo tempo in modo assurdo da pochi soggetti, avrà finalmente trovato il lieto fine che tutta la comunità gualdese aspetta».

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.