Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 1 marzo - Aggiornato alle 23:49

Campeggio di Marmore, ipotesi risolutiva salva-stagione ma la manifestazione è confermata

Dal Comune trapela la volontà di riaprire il camping nella stessa area escludendo la parte più vulnerabile a livello idrogeologico

È l’ipotesi più accreditata, quella della riapertura del campeggio di Marmore nella stessa area, escludendo la parte più esposta a rischio idrogeologico; è quella che riporta Il Messaggero nella giornata di domenica, quando all’ingresso della struttura è in programma la manifestazione di residenti e addetti. Gli organizzatori, a tal proposito, fanno sapere che il flash mob è confermato: «Sarà una testimonianza di quanto siamo pronti a lottare con forza casomai Palazzo Spada dovesse ripensarci».

Camping Marmore Fino a poche settimane fa, le ipotesi messe sul tavolo dall’assessore all’Urbanistica del Comune di Terni Leonardo Bordoni erano tre, secondo quanto riporta il quotidiano, ora l’impegno dell’ente è quello di apportare una modifica al Prg affinché il Campeggio, chiuso contro la volontà di residenti e portatori di interesse in generale, possa tornare a vedere la luce proprio nella sua sede storica, confermando, Covid-19 permettendo, gli storici flussi turistici ante-pandemia. Altro passaggio obbligato per l’ente municipale, quello del bando di gestione. Il tutto, questo il nodo cruciale, dovrebbe avvenire prima dell’avvio della stagione turistica, segnata comunque dal rebus della pandemia. L’appuntamento a Marmore, domenica mattina, è fissato per le 11.

I commenti sono chiusi.