Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 19:05

Azienda informatica Teseo, Ast ‘cambia le carte in tavola’ e la Fiom Cgil proclama lo sciopero

Lavoratori a braccia conserte per otto ore nella giornata di lunedì 17 gennaio, il sindacato: «Sono sempre loro a pagare»

Aggiornamento delle condizioni di appalto. È quanto ha chiesto Acciai speciali Terni per l’azienda informatica Teseo che opera per conto della società di viale Brin. La Fiom Cgil non ci sta: sarà giopero.

Caso Teseo In particolare, per una parte delle lavorazioni che la Teseo svolge è avvenuta una proroga di contratto alle stesse condizioni di appalto fino al 30 giugno 2022 (dalla scadenza a fine 2021). Per 7 lavoratori della ‘Sala Macchine’ invece, l’azienda in questione per contravvenire alle richieste della stazione appaltante ha presentato un’offerta che presume: riduzione di personale, riduzione di orario di lavoro e svolgimento di solo lavoro notturno compresi i festivi. La Fiom-Cgil di Terni ritiene «inaccettabile che per le logiche di riduzione dei costi tra aziende, gli unici a pagare siano i lavoratori e le loro famiglie, dopo aver già subito il mancato rinnovo del contratto ad uno dei 7 lavoratori interessati».

Fiom Cgil La vicenda, pone l’attenzione più complessiva sul sistema degli appalti: «Non ci troviamo difronte ad una semplice riduzione o internalizzazione delle attività lavorative, ma al concentrare i maggiori costi sulla parte più debole della filiera. Se passerà questa logica, a pagare saranno oggi tutti i lavoratori Teseo e probabilmente tutti i lavoratori che avranno gli appalti in scadenza nei prossimi mesi.
roclamiamo 8 ore di sciopero su tre turni del 17 gennaio 2022 per tutti lavoratori della Teseo».

I commenti sono chiusi.