giovedì 23 novembre - Aggiornato alle 18:03

Agroalimentare, 200 gli esperti a confronto sulla sicurezza per i consumatori

A Perugia ritorna il convegno nazionale dell’Aivi: appuntamento all’aula Magna dell’università

Gli alimenti non sono tra i beni aumentati di più nel corso degli ultimi 10 anni

Il Convegno Nazionale Aivi torna a Perugia, come nel 2009, nella aula Magna dell’università di Perugia, organizzato dalla facoltà di Medicina Veterinaria dal 13 al 15 settembre 2017. «L’obiettivo principale del convegno è promuovere il prezioso incontro tra produttori e imprenditori dell’ambito agroalimentare con i responsabili del controllo ufficiale – dice Beniamino Cenci Goga, presidente del convegno – il progetto mira a suggellare una sinergia che possa rendere ancora più perseguibile una comunione d’intenti che garantisca la tutela del consumatore. L’evento – aggiunge Cenci Goga- si prefigge di analizzare le opportunità derivanti dalla collaborazione tra grande distribuzione organizzata, industrie alimentari e utilizzo dei canali commerciali brevi e dei circuiti diretti per la valorizzazione delle produzioni zootecniche» Si procederà inoltre a valutare l’adeguatezza dell’attività d’ispezione, controllo e vigilanza per la sicurezza alimentare. Il convegno ha, dunque, il fine ultimo di fornire gli strumenti per accostarsi ai contenuti proposti in maniera critica e consapevole, evidenziando difficoltà e prospettive che la salvaguardia della salute del consumatore comporta, sia dal lato dei produttori che dal lato dell’autorità.

Queste le relazioni

Il benessere animale nelle scelte dei consumatori, Mara Miele, University of Cardiff, UK. Le politiche assortimentali della GDO tra localismi e omogenizzazione dei consumi su scala globale, Michele Fioroni, assessore marketing territoriale Comune di Perugia. Il processo NACCP (Nutrient and hazard Analysis and Critical Control Point), Laura Di Renzo, Università Tor Vergata, Roma. Food safety and food inspection: the Dubai example, Bilge Isiklar, Dubai Accreditation Center, Dubai
Haluk Anil, Mendix Ltd, UK. La certificazione della qualità: alcune questioni aperte, Cristina Papa, Università di Perugia. L’agro-food nell’unione europea e l’integrazione verticale: una strategia di diversicazione? Margherita Chang Ting Fa, Università di Udine, Maurizio Droli, Università di Udine. Analisi di laboratorio, Andrea Valiani, IZS Umbria e Marche. Controllo uffficiale presso la grande industria ai sensi del regolamento UE 625/2017, Anna Giovanna Fermani, ASL Latina. «Stalla ideale» e «precision feeding»: una risposta pratica alle preoccupazioni etiche dei consumatori di latte e alla sostenibilità, Alessandro Fantini, Fantini Professional Advice Srl, Anguillara Sabazia (RM). La qualità della carne è un argomento che interessa produttori e industria? Salvatore Barbera, Università di Torino. Ruolo degli stakeholders in ambito UE, Gaetana Ferri, ministero della Salute. Sviluppo di metodi innovativi al servizio del controllo uf ciale alla luce delle novità introdotte dal regolamento UE 625/2017, Antonio Poeta, ASL Reggio Emilia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *