venerdì 20 ottobre - Aggiornato alle 03:25

Aeroporto di Perugia, FlyVolare conferma: «Le rotte partiranno nella seconda metà di settembre»

La compagnia in una nota: «Iter si è prolungato a causa di involontari ritardi. Nostro interlocutore è Autorità maltese»

Passeggeri all'interno dello scalo (foto F.Troccoli)

di D.B.

Tutto come da programma, gli aerei da Perugia partiranno nella seconda metà di settembre. Ad assicurarlo è FlyVolare in una nota inviata nelle scorse ore al sito che si occupa di turismo Ttg Italia. «L’avvio per la metà/fine settembre delle annunciate rotte (domestiche e internazionali) è verosimile – dice FlyVolare – in relazione alla previste tempistiche dell’Autorità maltese per il completamento del processo di certificazione nonché con le ipotizzate date di consegna degli aeromobili e l’ottenimento dei necessari slot». La vicenda oramai è nota: nei giorni scorsi la compagnia, dopo una prima presentazione a giugno, è arrivata al San Francesco per presentare i nuovi collegamenti; un appuntamento durante il quale è stato ribadito con chiarezza che la nuova compagnia non è ancora in possesso del Coa, il Certificato di operatore aereo richiesto alle autorità di Malta, e non a quelle italiane, e della conseguente licenza, che non può essere rilasciata senza il Certificato.

LE NOVE ROTTE PRESENTATE DA FLYVOLARE
LA REPLICA DI ENAC

La replica Qualche ora più tardi in una (ruvida) nota l’Enac, ovvero l’Ente nazionale per l’aviazione civile, ha diffidato FlyVolare «dal pubblicizzare operazioni di volo e nuovi collegamenti da e per aeroporti italiani» perché in assenza di tutta la documentazione. «Il nostro primario interlocutore – aggiunge FlyVolare – è l’Autorità maltese e l’iter autorizzativo che conduce alla certificazione è in corso. Peraltro esso si è protratto più a lungo di quanto originariamente previsto a causa di involontari ritardi nell’individuazione del primo aeromobile della futura flotta. Vogliamo operare nel totale rispetto delle normative vigenti a livello europeo e prudenzialmente non sono ancora state avviate le attività di vendita, promozione e contrattualizzazione della rete». Al momento sul sito sono comparsi i collegamenti da e per Perugia, ma i biglietti non si possono comprare.

NEL 2018 MADRID TRA GLI OBIETTIVI

Decollo «Ci siamo limitati – ribadisce il management della compagnia – a preannunciare agli operatori presenti la nostra ferma intenzione di costruire un rapporto sinergico e di lungo termine con agenti di viaggio e tour operator. Sono in corso di definizione i rapporti con i Gds e con la Iata e si stanno valutando eventuali accordi di code sharing o feederaggio con altri vettori». Insomma, stando a quanto scritto al decollo non manca molto. L’obiettivo dichiarato nel corso della conferenza stampa è quello di far transitare al San Francesco tra i 150 mila e i 200 mila passeggeri.

Numeri Per capire come sia possibile basta prendere una calcolatrice: con un aereo da 122 posti (l’Airbus A320 acquistato dalla compagnia) e sei rotte giornaliere da e per Perugia, ipotizzando 300 giorni l’anno di volo e un load factor basso, cioè del 70 per cento, si parla di oltre 150 mila passeggeri; 220 mila nel caso di pieno carico. Con otto rotazioni e un load factor sempre del 70 per cento si parla di 204 mila (292 mila a pieno carico). Tutte ipotesi, ovviamente da trasformare in biglietti staccati. Per accogliere questi ulteriori passeggeri la Sase ha già in mente di realizzare nelle prossime settimane alcuni lavori all’interno dello scalo; in particolare si pensa a ridisegnare alcune aree in modo tale da assicurare spazi di accoglienza migliori.

Twitter @DanieleBovi

Una replica a “Aeroporto di Perugia, FlyVolare conferma: «Le rotte partiranno nella seconda metà di settembre»”

  1. Alessio Marchetti ha detto:

    Speriamo non faccia la fine di Volare e company…
    non pagano carburante, slot, dipendenti e si pagano stipendi faraonici …incassano i biglietti in anticipo e poi…volano via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *