mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 02:57

Aeroporto, formalizzato accordo con Ryanair: «Obiettivo 350 mila passeggeri»

Firmato il contratto di cinque anni con Sase. Confermate tutte le rotte con l’arrivo di Francoforte a marzo

L’annuncio era stato già dato nel corso della recente conferenza stampa all’aeroporto San Francesco d’Assisi, ma ora l’accordo tra Sase e Ryanair è stato anche formalizzato con la firma che lega il vettore low cost irlandese allo scalo di Perugia per i prossimi cinque anni.

In una nota congiunta, Sase e Ryanair ufficializzano la firma del nuovo contratto che «consentirà, nell’arco dei prossimi cinque anni, di stabilizzare e potenziare la presenza in Umbria del principale vettore d’Europa per passeggeri trasportati. Il nuovo accordo – viene sottolineato – prevede un progressivo incremento di volumi di traffico e rotte, privilegiando lo sviluppo di collegamenti internazionali, con particolare riferimento ai mercati strategici su cui si stanno concentrando le iniziative di promozione programmate dalla Regione Umbria».

Rotte confermate Nessuna novità per i voli. Alle quattro rotte già operate (Londra e Catania annuali, Bruxelles e Trapani stagionali) si aggiungerà, a partire dal 27 marzo prossimo, il già annunciato collegamento da/per Francoforte, operato con due collegamenti settimanali ogni martedì e sabato. A tal proposito dicembre si terrà a Francoforte un evento di promozione dell’offerta turistica umbra rivolto al mercato tedesco. L’evento, organizzato da Sviluppumbria con la collaborazione di Ryanair, è in particolare volto a sostenere la nuova rotta che collegherà questo importante hub con Perugia.

Obiettivo 350 mila passeggeri «La sigla dell’accordo con Ryanair – dichiara Ernesto Cesaretti, presidente Sase- testimonia l’ottimo rapporto, oramai decennale, con il vettore irlandese e rappresenta un tassello essenziale nello sforzo di consolidamento e sviluppo dell’aeroporto dell’Umbria, consentendoci di guardare con positività ai prossimi anni e mettere nel mirino per il medio periodo il traguardo dei 350 mila passeggeri. Il nuovo collegamento con Francoforte permetterà di sviluppare ulteriormente l’incoming turistico dalla Germania – che ad oggi rappresenta il primo mercato per quanto riguarda gli arrivi in Umbria – e sarà sicuramente apprezzato sia da chi viaggia per motivi di business che di piacere».

Più traffico e posti di lavoro Anche David O’Brien, chief commercial officer di Ryanair manifesta soddisfazione. «Perugia – afferma – ha un ruolo importante nel nostro network italiano, con 5 rotte nella programmazione estiva 2018 e siamo impazienti di continuare a far crescere traffico, rotte e i posti di lavoro nella regione».

Una replica a “Aeroporto, formalizzato accordo con Ryanair: «Obiettivo 350 mila passeggeri»”

  1. Andrea ha detto:

    Ryanar non ha permesso di usare l’aeroporto di Frankoforto. Loro chiamano l’aeroporto Frankoforto però è un piccolo quasi 100 kilometri fuori in campagna con niente della infrastruttura. Perugia secondo me ha merito un hub come Monaco di Baviera dov’è veramente tanti tanti tedeschi volano andare in Umbria e Toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.