lunedì 28 settembre - Aggiornato alle 07:13

Aeroporto, cambiano le regole per i passeggeri Ryanair: per il trolley si pagherà sempre, anche in stiva

La nuova misura scatterà per tutte le prenotazioni fatte dopo il primo settembre e sarà operativa a bordo dal primo novembre

Un aereo Ryan sulla pista di Perugia (foto F.Troccoli)

di D.B.

Niente più trolley a costo zero sui voli Ryanair, che vola dall’aeroporto di Perugia verso Londra, Bruxelles, Catania e Francoforte. Per la seconda volta in un anno la compagnia cambia le regole per quanto riguarda i bagagli che si possono tenere a bordo stabilendo che dal primo novembre (ma in realtà per tutti coloro che prenoteranno un biglietto a partire dal primo settembre) si potrà portare in cabina solo una mini borsa (40x20x25 centimetri le dimensioni); per quanto riguarda il trolley, chi vorrà portarlo a bordo dovrà comprare l’opzione «Priority», che consente di essere imbarcati per primi e di tenere con sé il trolley. Per tutti gli altri con un bagaglio a mano di meno di 10 chili e di dimensioni compatibili con quelli del trolley, bisognerà fare il check in per sistemare la valigia in stiva, a un prezzo ovviamente più basso rispetto a quello di altre valigie più grandi e pesanti. Sul sito di Ryanair di parla di 8 sterline al momento della prenotazione e 10 in caso si scelga questa opzione più tardi; tradotto in euro, poco meno di 9 euro nel primo caso e poco più di 11 nel secondo.

AEROPORTO, PERSI QUASI 9MILA PASSEGGERI IN SEI MESI

Motivazioni Alla fine del 2017 la compagnia annunciò l’altro cambiamento importante per tutti quelli che sono soliti viaggiare con Ryanair, dando la possibilità ai passeggeri senza l’opzione «Priority» di portare a bordo solo un bagaglio piccolo, garantendo però al contempo l’imbarco gratuito in stiva del trolley. Questa possibilità, come visto, sparirà dal primo novembre. Questi cambiamenti la compagnia li ha giustificati con la necessità di accorciare i tempi di imbarco che sono, per Ryanair, fonte di ritardi. «Questa nuova misura – spiega in un comunicato di Ryanair Kenny Jacobs, chief marketing officer della compagnia – accelererà i tempi di imbardo e e taglierà i ritardi. Il 60% dei viaggiatori non sarà interessato da questa modifica e ci aspettiamo che il restante 40% acquisti l’imbarco prioritario o scelga di imbarcare il bagaglio».

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.