venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 18:53
12 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:06

È morto il professor Umberto Buoncristani, noto medico e pioniere dei trapianti di rene

Lo ricordano tutta la società umbra, il personale dell'ospedale perugino e le autorità regionali e cittadine

È morto il professor Umberto Buoncristani, noto medico e pioniere dei trapianti di rene

Un altro grave lutto ha colpito la comunità scientifica e assistenziale dell’ospedale Santa Maria della Misericordia e dell’Umbria intera. La notte tra mercoledì e giovedì è scomparso all’età di 76 anni il professor Umberto Buoncristiani, per alcuni lustri, direttore della struttura complessa di di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda ospedaliera di Perugia. I funerali si terranno sabato alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Case Bruciate.

L’ospedale di Perugia A Buoncristiani va attribuito il merito di aver favorito la costituzione della Nefrologia nella nostra regione, e ora i suoi tanti estimatori, ricordano la sua lungimiranza e perseveranza nella disciplina che lo ha visto protagonista. «È stato un vero pioniere illuminato e tenace della nostra disciplina – sottolinea il direttore della Nefrologia Emidio Nunzi -, si è battuto per il miglioramento delle apparecchiature e per rendere così migliore la qualità della vita dei pazienti, anche attraverso l’assistenza a domicilio dei dializzati». Buoncristiani viene ritenuto, assieme ad altri professionisti di alto valore quali i professori Ugo Mercati e Cesare Gambelunghe il promotore della attività del trapianto di rene. Unitamente al professore Paolo Brunetti è stato il fondatore della scuola di Nefrologia dell’Università di Perugia. In una nota dell’ufficio stampa viene riferito che espressioni di cordoglio «alla famiglia dell’illustre clinico, che tra l’altro aveva ottenuto riconoscimenti di livello internazionale, sono stati rappresentate oltre che dalla direzione generale dell’azienda ospedaliera di Perugia, dal personale medico e infermieristico della struttura di Nefrologia–Dialisi e Trapianto di rene e da molti altri clinici legati da vincoli di profonda amicizia».

La presidente Marini «La scomparsa del professor Umberto Buoncristiani lascia un vuoto enorme nella sua famiglia, nella sanità umbra ed in quanti lo hanno conosciuto e giustamente lo consideravano ormai da molti anni un prezioso punto di riferimento». La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e l’assessore regionale alla sanità, Antonio Bartolini, hanno espresso il loro cordoglio, e quello dell’intera Giunta regionale, alla famiglia del professore. «Il suo impegno scientifico – è detto nella nota – e la sua passione lo ha portato ad diventare il primo direttore della Nefrologia e Dialisi del Policlinico di Perugia. Era una vera e propria ‘eccellenza’ della nostra Regione – ricordano Marini e Bartolini -. Ha introdotto in Umbria la tecnica di dialisi che ha permesso di vivere a migliaia di persone ed innovato la terapia domiciliare con tecniche che ancora oggi sono in uso in tutto il mondo per migliorare le condizioni di vita di tutti i dializzati».

Il sindaco Romizi «Perugia, e il mondo scientifico tutto – scrive l’Amministrazione comunale di Perugia in una nota -, perde un’eccellenza in campo scientifico e un grande uomo. Gli straordinari risultati ottenuti, grazie alla suo impegno e alle sue intuizioni, sono il patrimonio professionale che il professor Umberto Buoncristiani lascia. Da sempre innovatore e promotore di novità scientifiche, ha contribuito alla crescita della nefrologia, migliorando, di conseguenza, la qualità della vita dei pazienti. A tutti coloro che lo hanno conosciuto mancheranno anche l’umanità, la sensibilità e la disponibilità, doti che lo hanno sempre accompagnato. L’Amministrazione comunale, a nome della città, si stringe attorno ai suoi familiari».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250