mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 22:28
30 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:02

È morto a 79 anni il senatore Saporito: propose la terza provincia di Spoleto e Foligno

L'accademico in Parlamento per diverse legislature con la Dc, il ricordo di Grifoni e il cordoglio del sindaco. Sue le battaglie per la Scuola di polizia e il super carcere di Maiano

È morto a 79 anni il senatore Saporito: propose la terza provincia di Spoleto e Foligno
Learco Saporito

Addio a Learco Saporito, senatore della Democrazia cristiana e di Alleanza nazionale eletto nelle circoscrizioni di Spoleto e Foligno e poi in quella dell’Umbria nel 1983, 1987 e 1992. Accademico e parlamentare di lungo corso, originario della Campania e più volte sottosegretario, si è spento all’età di 79 anni. Di lui in queste ore si ricordano alcune battaglie politiche per le due cittadine umbre.

È morto Learco Saporito In particolare, è Sergio Grifoni a voler celebrare l’impegno e la passione di Saporito «un amico di Spoleto, città in cui sbarcò nel 1983 come candidato del collegio senatoriale, su indicazione della Dc di Roma tra le proteste di Foligno e Valnerina». Nel lungo intervento Grifoni, all’epoca giovane segretario del partito, ricorda gli sforzi per «il progetto della Scuola di Polizia diventato poi realtà anche grazie alla sponda di monsignor Alberti, amico di Oscar Luigi Scalfaro, allora ministro degli Interni, ma anche il pressing sul ministro dei Beni culturali, Antonio Gullotti, per far arrivare i finanziamenti necessari a liberare la Rocca albornoziana (per lunghi anni adibita a carcere, ndr) e costruire la casa di reclusione di Maiano».

Il ricordo di Grifoni Di Saporito, poi, Grifoni ricorda anche l’attenzione per il Festival dei Due Mondi su cui non di rado il senatore ha alzato i toni «specie nella dialettica col maestro Giancarlo Menotti a causa delle diverse visioni sulla gestione della kermesse, anche se poi Saporito è stato uno dei protagonisti della battaglia che ha portato a far inserire nella legge finanziaria risorse specifiche per il Due Mondi». Sua anche la proposta di legge con cui si è tentato di costituire la terza provincia umbra, quella di Spoleto-Foligno-Valnerina. Vicino alla Coldiretti e pure al mondo delle cooperative, per un breve periodo è stato anche presidente di Confcooperative di Perugia, Saporito ha insegnato a tanti giovani a fare politica: «un uomo autorevole – è il ricordo di Grifoni – un vero amico di Spoleto».

Il cordoglio del sindaco Cardarelli Cordoglio anche dal sindaco di Spoleto, Fabrizio Cardarelli: «Con grande dolore ho ricevuto questa mattina la notizia della morte di Saporito, uomo delle istituzioni che ha saputo in molte occasioni manifestare concretamente la sua vicinanza alla città di Spoleto, interessandosi direttamente e adoperandosi in prima persona affinché le istanze della nostra città avessero, attraverso la sua persona, una voce autorevole a loro sostegno. Negli anni, ben prima di ricoprire il ruolo di sindaco, ho avuto l’onore e il piacere di ammirarne l’impegno e la correttezza, l’attaccamento all’Umbria e a Spoleto, la disponibilità all’ascolto. Anche in tempi più recenti non ha fatto mancare il suo sostegno alla città contribuendo, quale ulteriore manifestazione di affetto verso gli spoletini, alla nascita dell’attuale Istituto per Sovrintendenti della Polizia di Stato. In questo triste giorno giungano alla famiglia e ai parenti le nostre più sentite condoglianze».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250