martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:35
15 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:59

E-commerce e Cloud computing: per piccole aziende 500 mila euro su innovazione

Cntributo a fondo perduto per una copertura del 70 percento della spesa complessiva: domanda 'a sportello'

E-commerce e Cloud computing: per piccole aziende 500 mila euro su innovazione

E’ stata pubblicata nella sezione bandi del portale della Regione Umbria la nuova misura ‘a sportello’ che punta all’innovazione delle piccole e medie imprese umbre attraverso l’utilizzo dell’Ict. Sono previsti contributi, per un totale di 500 mila euro, finalizzati all’acquisizione di servizi digitali in modalità Cloud computing e per lo sviluppo dell’e-commerce.

Paparelli «Si tratta di una misura dedicata, in linea con le finalità e gli interventi previsti dall’Agenda digitale regionale e che punta a due obiettivi – ha sottolineato il vice presidente e assessore allo sviluppo economico Fabio Paparelli -. Il primo tende ad incentivare l’adozione di piattaforme e infrastrutture digitali in ‘Cloud’, fondamentali per aumentare la capacità di calcolo e memorizzazione dei sistemi informatici aziendali oltre che la distribuzione in rete di servizi in maniera sempre più veloce e affidabile. L’altro obiettivo è quello di sostiene le imprese umbre che decidono di investire su piattaforme di commercio elettronico indispensabili per espandere il proprio businnes oltre i confini territoriali».

I particolari per presentare domanda L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto ed è concessa nella misura del 70% della spesa complessivamente ritenuta ammissibile. In sede di valutazione potranno essere riconosciute eventuali maggiorazioni del 3% per progetti che prevedano un impatto in termini di incremento occupazionale a tempo indeterminato e ulteriore 2% per progetti che prevedano un impatto anche in termini di integrazione del ‘mainstreaming’ di genere e di non discriminazione, ovvero, con prevalente composizione femminile o assunzione di personale femminile. L’istruttoria delle domande sarà effettuata mediante procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione. Qualora le disponibilità finanziarie saranno insufficienti rispetto alle domande presentate la concessione dei contributi è disposta secondo il predetto ordine cronologico che sarà determinato dalla data e ora di trasmissione della domanda di agevolazioni, risultanti dalla ricevuta di avvenuta trasmissione. Per facilitare la predisposizione degli atti ai fini delle domande di ammissione a contributo la procedura è stata divisa in due parti.  Per la compilazione delle domande di ammissione a contributo si deve utilizzare esclusivamente il servizio on line raggiungibile all’indirizzo http://bandi.regione.umbria.it. Il servizio è attivo fino alle ore 12 del 14/7/2016. L’invio delle domande di ammissione potrà essere effettuato invece solo a partire dalle ore 10 del 5/7/2016 e fino alle ore 12 del 14/7/2016 accedendo all’indirizzo http://trasmissione.bandi.regione.umbria.it indicato nella ricevuta di avvenuto completamento della fase di compilazione.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250