SPECIALE FESTIVAL DI SPOLETO | 25 giu 2016

Due Mondi: a Palazzo Collicola largo a Friedler, Pucci e Curti. Marziani: «Siamo più avanti del M5s»

Nel cortile nasce l'Oasi con sculture ludiche e Italpoltrone mette le tende alla galleria del piano nobile. Quaranta: «Qui si battono strade nuove con risultati stroardinari»

Due Mondi: a Palazzo Collicola largo a Friedler, Pucci e Curti. Marziani: «Siamo più avanti del M5s»

di Chiara Fabrizi

«Se volete imparare a fare grandi cose con quattro lire venite qui che ve lo spieghiamo, siamo più avanti del M5s». Così il direttore Gianluca Marziani apre la presentazione delle mostre estive di Palazzo Collicola che propone le personali del belga Julian Friedler e degli italiani Nicola Pucci e Pierpaolo Curti, ma anche la nuova Oasi vale a dire il cortile interno asfaltato su cui sono state collocate le sculture ludiche.

Oasi Collicola: fotogallery
Mostre estive: fotogallery
Marziani racconta tutto in 5 minuti: video

Oasi Collicola Negli 850 metri quadrati all’aperto c’è la firma di Marco Piersanti, Matteo Peretti, Marcello Maugeri, Molino&Lucidi, Vincenzo Pennacchi e Alberto Di Fabio che hanno realizzato un tempio zen con oltre 400 casse d’acqua Tullia donate dall’azienda di Sellano, ma anche una ferrovia con una panchina, un ufficio esterno, lettini da spiaggia, una mini altalena e una rastrelliera per bici: «È un sogno che si avvera – dice Marziani – mi sono battuto fino all’ultimo per evitare il giardino all’italiana, qui non siamo né a Versailles né a Caserta, ma a Palazzo Collicola dove l’arte si deve vivere, tanto che le sculture ludiche potranno essere sfruttate per parcheggiare le biciclette, sedersi sulla panchina o sdraiarsi sui lettini, compresi i bimbi dell’adiacente asilo che sono ogni giorno i benvenuti». Al fianco di Marziani l’assessore alla cultura Gianni Quaranta, che loda e riconosce: «Qui non si viaggia su strade note, ma si tracciano percorsi innovativi con risultati effettivamente straordinari che come amministrazione comunale non possiamo che coccolare».

Pucci Poi largo alle mostre estive: «Abbiamo scelto di allestire le opere di Pucci nel piano nobile che è l’elemento cardiaco di Palazzo Collicola dove – dice Marziani – il dialogo tra antico e contemporaneo è continuo. La pittura di questo artista è fortemente narrativa – prosegue – ogni quadro ferma un istante di storie complesse, potremmo dire che siamo di fronte al post surrealismo perché quella di Pucci è una pittura che spiazza». Nella meravigliosa galleria del piano nobile volano le opere di Pucci realizzate su plexiglass che, peraltro, inaugurano gli attesi tendaggi donati dall’imprenditrice Carla Ciardelli di Italpotrone. L’allestimento della trentina di lavori in mostra convive come sempre con gli arredi e le opere del piano nobile, quindi dipinti che spuntano dai cassetti di mobili Settencenteschi, tele adagiate sul pavimento o appoggiate a consolle di assoluto pregio.

Curti e Friedler «Le opere di Curti – va avanti Marziani – sono un fantastico viaggio nella pittura di paesaggi mentali con architetture visive affascinanti e avvolgenti. I suoi lavori possono generare vertigini dovute al caos, al vuoto al dubbio, ma rappresentano soprattutto un invito a comprendere la nostra fragilità in un paesaggio già di per sé fragile». Chiude il cerchio la mostra di Friedler, accademico, allievo di Jacque Lacan che da venti anni sta sviluppando un progetto artistico collettivo, con moltissimi linguaggi e persone: «Quella di Friedler è un’idea di arte intesa come dialogo tra comunità, contesti, luoghi, quindi un’arte dove il contributo all’opera arriva da tante parti e il risultato è una sorta di gigantesca esplosione dell’immagine visiva innescata con una serie di invenzioni, da un nuovo alfabeto a sculture incredibili, fino installazioni anche molto teatrali». Per molti la visita è imperdibile.

Twitter @chilodice 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO