domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 14:16
4 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:50

Droga dalla Spagna all’Umbria: sei giovani arrestati tra Spoleto e Perugia

Indagine dei carabinieri dopo il maxi sequestro di hashish del maggio scorso, quattro in carcere e due ai domiciliari con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio

Droga dalla Spagna all’Umbria: sei giovani arrestati tra Spoleto e Perugia
La droga sequestrata a maggio

Quattro giovani in carcere e altri due ai domiciliari con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di hashish e cocaina con l’aggravante dell’ingente quantitativo.

La droga sequestrata a maggio: fotogallery

Sei arresti per spaccio Questo l’esito dell’indagine dei carabinieri di Spoleto che hanno smantellato una rete di spaccio capace di fruttare anche tremila euro al giorno, in base a quanto affermato dagli stessi indagati intercettati dai militari. La notizia è stata riportata dal quotidiano La Nazione. L’operazione, iniziata alla fine del 2015, è il prosieguo del maxi sequestro di hashish compiuto sempre dagli uomini dell’Arma nel maggio scorso, quando a Ponte San Giovanni (Perugia) vennero sequestrati 25 chilogrammi di hashish arrivati dalla Spagna, quasi 65 mila euro in contanti e arrestate quattro persone. Le indagini compiute hanno permesso di stringere il cerchio intorno gli altri componenti della presunta associazione a delinquere.

Interrogatori di garanzia A coordinare le indagini dei carabinieri il pm della procura di Perugia, Giuseppe Petrazzini che ha chiesto e ottenuto dal gip Valerio D’Andria le misure cautelari in carcere per F.C. 32 anni, già arrestato nell’ambito del blitz a Ponte San Giovanni, la fidanzata 24enne B.T., G.E. perugino di 27 anni, R.V. 24enne di Assisi, mentre ai domiciliari sono finiti L.R. perugino di 21 anni e A.M. perugino di 23 anni. Mercoledì sono iniziati gli interrogatori di garanzia con i due giovani ai domiciliari assistiti dagli avvocati Francesco Crisi e Franco Libori, entrambi di fronte al gip si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Giovedì toccherà agli altri quattro difesi dai legali Nicola Di Mario, Daniela Paccoi e Guido Rondoni.

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250