sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 09:01
11 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:00

Decathlon a Perugia, via libera definitivo al Villaggio della forma ad Olmo

Il Consiglio comunale approva con i voti di centrodestra e centrosinistra: «Finalmente realizziamo un progetto nato nel 2010»

Decathlon a Perugia, via libera definitivo al Villaggio della forma ad Olmo
Un negozio Decathlon

Il consiglio comunale di Perugia ha dato il via libera definitivo al progetto per la realizzazione del ‘Villaggio della forma’ Oxylane Decathon in località Olmo. In particolare, sono state approvate la preconsiliare della Giunta del 27 giugno scorso, la variante Suap e il progetto di viabilità pubblica con apposizione di vincolo espropriativo e dichiarazione di pubblica utilità. Il tutto con 22 voti a favore e 3 contrari.

Progetto che viene da lontano Illustrando l’atto, il vicepresidente della III commissione, Nilo Arcudi, ha sottolineato che si completa un percorso che viene da lontano. «La discussione dei mesi scorsi relativa anche alla viabilità era una discussione importante – ha spiegato – considerando che la nuova viabilità consentirà, altresì, di correggere i problemi e disagi derivanti dalla rotonda sita di fronte al centro direzionale Quattotorri. Si dà continuità ad un lavoro partito da tempo, che ha una rilevanza significativa per l’impatto che avrà sul territorio». Arcudi ha anche ricordato che l’atto era stato approvato in III commissione Urbanistica con 12 voti a favore e un astenuto (Rosetti), lo scorso 30 giugno. «Come centro sinistra – ha detto ancora Arcudi – abbiamo sostenuto questo progetto fin dall’inizio nella convinzione che permetta di favorire il benessere diffuso dei cittadini e aumentare i servizi. Attrarre investimenti significativi e indotto credo che faccia bene alla città».

LA NUOVA VIABILITÀ

Ultimo passo decisivo E’ stato poi l’assessore all’Urbanistica Emanuele Prisco a ricordare che quello di Perugia sarà il primo villaggio del genere in Italia, sull’esempio di quanto già realizzato in Francia, con spazi commerciali, parco e attrezzature sportive a disposizione gratuita dei visitatori, che potranno usufruire anche di attività organizzate direttamente da Decathlon oppure da soggetti pubblici e associazioni sportive. «Siamo giunti all’approvazione di un atto unico che riguarda la variante Suap e la variante per la viabilità, ma in questo tempo sono state comunque vagliate con attenzione tutti gli aspetti, grazie anche agli uffici che ringrazio per il lavoro svolto. E’ un ultimo passo decisivo – ha proseguito Prisco – che porta, finalmente, alla realizzazione di un progetto che avrà importanti risvolti in termini economici, occupazionali e di valorizzazione dell’area».

Progetto Decathlon e iter Come si ricorderà, il progetto era stato presentato dalla società Stargest Srl, già nel 2010, per la realizzazione di un villaggio della forma composto da un polo commerciale articolato in 3 immobili, per una superficie complessiva di circa 15.000 mq e da un’area a parco e ad impianti sportivi ad uso pubblico per circa 45mila mq. Successivamente, dagli uffici comunali erano stati richiesti interventi infrastrutturali, fuori comparto, indispensabili per rendere sostenibile l’impatto dell’insediamento commerciale previsto sulla viabilità, in particolare tra lo svincolo di Olmo del raccordo Perugia-Bettolle, il nodo viario delle Quattrotorri, Strada Corcianese e Strada di Lacugnano. L’iter burocratico è quindi proseguito fino all’approvazione ultima da parte della Conferenza dei Servizi, lo scorso luglio 2015, del Consiglio Comunale, tra la fine del 2015 e i primi mesi di quest’anno, degli Uffici regionali e, ultima in ordine temporale, quella della Sovrintendenza.

Edilizia e viabilità Dal punto di vista edilizio verranno realizzati 3 edifici (2 capannoni Decathlon ed uno del partner commerciale), ma anche parcheggi, un parco privato ad uso pubblico, con area verde, area picnic, beach volley, campo multifunzione e altri impianti. Specificando alcuni aspetti del progetto, si procederà a realizzare un collegamento tra Strada Corcianese ed il comparto commerciale, riqualificando una strada vicinale esistente a cura e spese del soggetto attuatore. Nell’intera area verranno, peraltro, realizzate diverse rotatorie che consentiranno in maniera importante di alleggerire il peso del traffico sull’attuale rotonda delle 4 Torri. E’ prevista, altresì, la realizzazione di una pista ciclabile, dentro e fuori comparto, che si raccorderà con i tracciati esistenti, da un lato in strada corcianese e, dall’altro in via Trasimeno Ovest (Olmo).

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250