giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:19
23 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 21:33

Dalla Grecia a Civitavecchia nascosto sotto un camion: 18enne afgano scoperto a Terni

Il ragazzo visto spuntare dal paraurti dai clienti di un autogrill. Ignaro l'autista, il giovane sognava la Francia

Dalla Grecia a Civitavecchia nascosto sotto un camion: 18enne afgano scoperto a Terni

di Massimo Colonna

C’era la Francia nella mente del 18enne afgano trovato nascosto sotto un camion: secondo quanto ricostruito dagli agenti della squadra volante di Terni il giovane era partito dalla Grecia nascosto sotto il paraurti posteriore del camion con l’obiettivo di arrivare a Civitavecchia per poi imbarcarsi per la Francia. Una nuova storia di disperazione che in queste ore si lega con quella scoperta a Frosinone: anche in questo caso un ragazzo, minorenne afgano, è stato salvato dagli agenti nascosto sotto un tir lungo la Roma-Napoli.

Sosta fatale A scoprire il tutto gli agenti della squadra volante della questura di Terni, allertati da diverse segnalazioni provenienti da una zona di sosta. Nella notte tra lunedì e martedì l’autista del camion, risultato del tutto estraneo alla presenza del ragazzo e proveniente dalla Grecia, ha deciso di fermarsi alla zona di sosta della Ip lungo il Rato, il raccordo autostradale Terni Orte. Mentre si andava a prendere un caffè, ecco che fuori succedeva l’impensabile.

Le segnalazioni Alcuni clienti infatti hanno notato qualcosa di strano nel paraurti posteriore del mezzo pesante: e qualcuno a ben vedere ha subito capito che si trattava di un uomo sdraiato, costretto in qualche modo proprio sotto il paraurti. A quel punto il ragazzo, una volta vistosi scoperto, ha tentato la fuga.

L’arrivo degli agenti Ecco poi l’arrivo degli agenti della squadra volante che poco dopo hanno bloccato la corsa del ragazzo, fermato poco distante dal luogo in cui si era fermato il camion. Si tratta di un 18enne di nazionalità afgana, nativo di Kabul, risultato clandestino. Secondo quanto ricostruito il suo intento era quello di arrivare a Civitavecchia per poi imbarcarsi per la Francia. Per compiere la sua ‘traversata’ avrebbe così deciso, in preda alla disperazione, di salire su quel camion che partiva dalla Grecia rischiando la vita. A salvarlo dunque gli agenti della volante diretti dal vicequestore aggiunto Giuseppe Taschetti, che hanno affidato ora l’incarico all’ufficio immigrazione che penserà ad acompagnare il giovane in un centro di accoglienza per cittadini extracomunitari richiedenti asilo politico.

L’altro caso La storia del giovane di Kabul in queste ore si intreccia drammaticamente con quella di un suo connazionale che nel Frusinate è stato intercettato dagli agenti della polizia locale: il ragazzo, minorenne, è stato trovato legato sotto un tir con delle cinghie, tanto che è stato anche trasportato in ospedale per accertamenti. Anche in questo caso l’obiettivo del viaggio della disperazione era trovare asilo in Europa.

@tulhaidetto

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250