domenica 2 ottobre 2016 - Aggiornato alle 00:17
14 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 07:43

Da giugno a settembre il giovedì «Perugia is open»: il programma. E torna il «PGama party»

Torna l'iniziativa del consorzio «Perugia in centro» che tra musica, intrattenimento e arte ha lo scopo di animare vie e piazze. Il 23 la caccia al tesoro fotografia

Da giugno a settembre il giovedì «Perugia is open»: il programma. E torna il «PGama party»
Un momento della presentazione

Per dieci giovedì, dal 16 giugno all’8 settembre, «Perugia is open». Gli appuntamenti della quarta edizione della manifestazione che ha lo scopo di animare vie e piazze del centro sono stati presentati martedì a palazzo dei Priori nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Andrea Romizi, l’assessore Cristiana Casaioli e gli organizzatori, Sergio Mercuri e Teodoro Amelia, rispettivamente presidente e tesoriere del Consorzio Perugia in Centro. La novità rispetto alle precedenti è che ogni giovedì verrà sviluppato un tema, un filo conduttore differente, che fornirà lo spunto per iniziative musicali, performance o discipline sportive, itinerari turistico-culturali, giochi, animazioni e altro ancora, con programmi a partire dal pomeriggio. La dislocazione delle iniziative tra le vie e le piazze del centro storico è finalizzata a valorizzare tutte le aree del territorio, alternando a rotazione luoghi e spazi con particolare attenzione alle aree con maggior concentrazione di attività e quelle con maggiori criticità.

Il cuore della città «L’idea portante del progetto – è stato detto martedì – è quella di restituire al centro storico il ruolo di cuore economico e sociale della città, valorizzando e promuovendo la sua proposta commerciale e culturale, attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati». Alla parte ludica e all’animazione sarà dedicato il pomeriggio: qualche esempio? giovedì toccherà agli allievi delle scuole di danza dell’associazione «Laboratorio Danzidea», il 23 ci sarà la caccia al tesoro, il 30 «Aspettando Rio» con esibizioni di discipline sportive olimpiche mentre il 21 luglio, dopo il fallito tentativo del 2015 di entrare nel Guinness, tornerà il «PGama Party». Al centro dei giovedì ci sarà anche la musica tra dj set e concerti e a partire dalle 18 aperitivi a tema e percorsi enogastronomici realizzati dai locali di piazza della Repubblica, piazza Danti, piazza Matteotti, piazza Morlacchi e piazza Santo Stefano. Da quest’anno, inoltre, tutti gli eventi avranno un centro ideale e punto di riferimento in piazza IV Novembre, dove il media partner Umbria Radio, sarà presente con una postazione dedicata che, a partire dalle 19 interagirà con le diverse piazze, con musica, intrattenimento e intervistando di volta in volta i protagonisti delle serate.

UN’ORA DI PARCHEGGIO E MINIMETRO GRATIS PER CHI SPENDE 30 EURO IN UN NEGOZIO

Programma Così come nel 2015 chi vorrà potrà organizzare i suoi giovedì tra arte e cultura: fino al 7 luglio infatti grazie al Fai Giovani sono in programma itinerari culturali attraverso i luoghi più suggestivi del centro storico, alla scoperta de «La Perugia che non ti aspetti». Al termine, i musicisti del Collettivo Morlacchi, daranno vita a «concerti aperti» in luoghi inusuali come cortili, chiese, giardini di case private distribuiti tra i rioni del centro storico, in collaborazione con il Tavolo delle associazioni del centro. Ogni giovedì poi la Galleria nazionale, nell’ambito del piano di aperture serali voluto dal Mibact, rimarrà visitabile (con aperitivi a partire dalle 19) fino alle 22.30 nei mesi di giugno e settembre e fino a mezzanotte in quelli di luglio e agosto. Dal 7 luglio poi sarà possibile visitare il museo del Capitolo aperto tutti i giovedì dalle 19 con la visita guidata agli scavi archeologici sotto la cattedrale e a seguire una cena. A differenza di quanto successo l’anno scorso, non ci saranno tariffe scontate per chi deciderà di salire in centro, anche se chi spenderà più di 30 euro in uno dei 90 negozi aderenti all’iniziativa si vedrà rimborsare un’ora di parcheggio e il biglietto del minimetrò.

PERUGIA 1416, SFILATA E CORTEO SPOSTATI A SABATO 18

Animazione «Si tratta di progetti di animazione e valorizzazione del centro storico – ha commentato Casaioli – che vorremmo mettere a sistema, offrendo così ai perugini e ai turisti la “buona abitudine” di venire in centro». «Se Perugia oggi è vista da tutti – ha aggiunto Mercuri -, anche a livello nazionale, come una città nuova, cambiata, vuol dire che qualcosa è cambiato davvero. Dobbiamo fare ognuno la propria parte. Stiamo insieme per fare chi ha idee ce le proponga e insieme troveremo il modo di realizzarle». Una delle iniziative come accennato sarà la caccia al tesoro nella «Perugia nascosta»: l’appuntamento, anche questo presentato martedì da Benedetta Risolo e Francesco Diotallevi, è per giovedì 23 dalle 15.30 alle 23 in piazza della Repubblica. Si tratta di una caccia al tesoro fotografica a squadre: per partecipare, infatti, bisognerà formare delle squadre e lavorare in team, in modo tale da rendere il contest ancor più social. La registrazione avverrà tramite la piattaforma Dointwo.com dove le squadre dovranno formare gruppi da 5 a 10 persone. In tal modo il team degli organizzatori potrà facilmente monitorare il numero degli iscritti ed assegnare a ciascuna squadra un preciso orario di partenza.

Caccia al tesoro Il percorso si svolgerà tramite indizi fotografici realizzati da Giulio Fratticioli. Le squadre coopereranno in gruppo al fine di trovare uno per uno i diversi indizi del percorso (in tutto otto tappe) nel minore tempo possibile e sono previste anche prove di cultura generale e logica. Ogni squadra, che dovrà eleggere un proprio capo squadra, avrà una propria “cartellina” con otto piccoli riquadri da riempire, corrispondenti alle varie tappe del gioco. Per ogni tappa che la squadra riuscirà ad aggiudicarsi verrà timbrato/spillato tale spazio vuoto ad indicarne il superamento. Al fine di completare il percorso e concorrere all’aggiudicazione del premio finale la squadra dovrà terminare correttamente ogni tappa. Il premio sarà attribuito alla squadra che completerà il percorso nel minor tempo possibile. «Lo scopo – è stato detto martedì – è quello di favorire la conoscenza e la socializzazione in maniera divertente, oltre che di far scoprire angoli sconosciuti della città sia ai suoi abitanti che ai turisti». A oggi le squadre ufficialmente registrate sono circa 70, e per ogni ulteriore informazione visitare il sito www.dointwo.com o scrivere a info@dointwo.com.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250