Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 17 maggio - Aggiornato alle 03:29

Vaso con cavalli di epoca preromana in mostra a Terni

Emerso dagli scavi S. Pietro in Campo a inizio 900: da giovedì 20 gennaio sarà possibile ammirarlo al ‘Caos’

Un nuovo reperto archeologico, emerso dagli scavi della necropoli di S. Pietro in Campo, sarà esposto da giovedì 20 gennaio al museo archeologico ‘Claudia Giontella’, al Caos. Una nuova testimonianza del sito archeologico ternano a cui il museo ha dedicato una sezione e una opera di restauro magistralmente eseguita. Si tratta di una vaso in ceramica di epoca preromana, con raffigurati cavalli. Prima del restauro il reperto era ridotto in numerosi frammenti che mostravano fratture nette e tracce di resina e gesso colorato, testimonianza di un precedente intervento di ricomposizione. L’esposizione è frutto della collaborazione con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio.

Il reperto Come si legge nel testo esplicativo di Bruni, Roscini e Sabina, si tratta di «un vaso fittile databile, per forma, tipo di impasto e caratteristiche iconografiche, intorno alla seconda metà del settimo secolo a.c. Il vaso rientra nella serie di contenitori ceramici con rappresentazione di cavalli di cui si conoscono raffinati esemplari nella necropoli orientalizzante di S. Pietro in Campo, uno dei più importanti contesti archeologici della Terni preromana, cui è dedicata una sezione dell’allestimento museale». In base ai dati bibliografici e d’archivio risulta che il vaso sia stato ritrovato durante degli scavi effettuati nel 1909-1910, subendo presumibilmente una rottura al momento del recupero.

 

I commenti sono chiusi.